Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Liguria: la regione sostiene lo sviluppo dei distributori di Metano, Gpl ed Idrogeno


distributore_metanoLa Giunta regionale della Liguria  ha approvato oggi, su proposta dell'assessore allo sviluppo  economico, Renzo Guccinelli una modifica del testo unico del  commercio per far crescere la qualita' della rete dei  distributori di carburante in Liguria

, soprattutto in termini  di arricchimento dell'offerta in favore di carburanti  eco-compatibili e per adeguare la normativa a quella europea  in materia di libera concorrenza. Inoltre, e' stata approvata  la programmazione per gli impianti della rete stradale ed  autostradale.

''Era necessario - ha spiegato l'assessore regionale allo  sviluppo economico Renzo Guccinelli - adeguare la  legislazione regionale alle norme imposte da Bruxelles, che  prevedono molti meno vincoli di natura commerciale  all'autorizzazione all'apertura di nuovi impianti. Ovviamente  non vengono meno tutti i limiti imposti dalla normativa  urbanistica o ambientale. Inoltre abbiamo deciso di sostenere  nella nostra regione la diffusione di carburanti  eco-compatibili come gpl, metano e idrogeno''.

La nuova normativa prevede infatti che i nuovi impianti sia  stradali che autostradali e quelli autostradali ristrutturati  completamente siano dotati, oltre della benzina e del diesel,  almeno di uno tra i carburanti eco-compatibili (gpl, metano,  idrogeno).

Per gli impianti esistenti, invece, saranno erogati  contributi, che potranno arrivare fino al 70%  dell'investimento ammissibile, per l'installazione di pompe  di tali carburanti.

''I carburanti eco-compatibili - ha aggiunto l'assessore  Guccinelli - non solo sono utili alle tasche dei consumatori,  basti pensare che con 13 euro si possono percorrere,  utilizzando il metano, anche 300 km, ma soprattutto sono  utili all'ambiente, grazie alle ridottissime emissioni  nocive.'' Infine e' previsto che i nuovi distributori siano  dotati di impianti fotovoltaici per autoalimentarsi in parte  elettricamente, con un forte risparmio energetico per la  collettivita' e per l'ambiente.

''Con l'approvazione della programmazione della distribuzione  nella rete autostradale - ha concluso l'assessore Guccinelli  - la Regione passa da un ruolo di controllo ad uno attivo di  programmazione dei distributori per venire incontro alle  esigenze del mercato e dei cittadini''.

Fonte: Asca




0 Comments