Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Bergamo: inaugurato il nuovo impianto di distribuzione per l'Atb


Bus MetanoÈ stato inaugurato il nuovo impianto di rifornimento a metano realizzato nella sede dell’Atb di via Gleno. Si tratta di uno dei più significativi investimenti dell’azienda locale di trasporto effettuati negli ultimi anni.
L’intervento, dal costo di oltre due milioni di euro, è stato realizzato in attuazione dell’accordo di programma tra Atb, Comune di Bergamo e Regione Lombardia, sottoscritto il 10 febbraio 2005, finalizzato alla riqualificazione e rinnovo del parco autobus dell’Atb e alla realizzazione delle infrastrutture di deposito e di rifornimento.


Per la realizzazione dell’impianto di metanizzazione, è stata indetta una procedura di gara che ha visto la Cpl Concordia, società di Modena specializzata in questo settore, aggiudicarsi il contratto. La società ha provveduto alla fornitura e alla posa in opera delle apparecchiature, dei materiali e alla realizzazione della stazione di distribuzione di gas naturale compresso.

  I lavori di realizzazione dell’impianto di metanizzazione, destinato al momento al solo rifornimento degli autobus dell'Atb, sono iniziati nel maggio del 2006 e si sono conclusi in queste settimane mentre già nel 2005 sono state completate le opere di adeguamento delle officine Atb per la riparazione dei veicoli a metano.

L’impianto, allacciato al metanodotto cittadino, è costituito da due unità di compressione e il sistema di rifornimento prevede due distributori elettronici del gas compresso per rifornire contemporaneamente 4 autobus.

I nuovi autobus alimentati a metano sono caratterizzati da una decorazione specifica finalizzata a comunicare il significato della scelta aziendale e, in prospettiva, i futuri investimenti aziendali per il rinnovo del parco rotabile saranno orientati alla acquisizione di mezzi a metano.

Fonte: http://www.eco.bg.it




0 Comments