Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Inaugurato da Cacciari il primo distributore di GPL per la nautica


GPL-Natanti_BRU7078mUna stazione di rifornimento avveniristica, a basso impatto  ambientale, esempio di eccellenza nell'uso delle tecnologie  ecosostenibili e nel rispetto degli standard di sicurezza. E' il nuovo  distributore di gasolio e GPL per natanti inaugurato

a Santa Marta,  da Veneziana Bunkeraggi s.r.l., società del Gruppo Tositti.

Primo caso in assoluto in Laguna e in Italia, l'impianto rappresenta un  vero e proprio "laboratorio ecologico" all'avanguardia in cui  coesisteranno, oltre al distributore di gasolio agevolato, gasolio SAC e  GPL, un sistema per la raccolta delle acque nere e acque di sentina, una  mini centrale eolica fotovoltaica e un sistema di illuminazione a  risparmio energetico ed alta efficienza.

L'impianto di Veneziana Bunkeraggi è rifornito da Eni che, in forza  della sua comprovata esperienza nella realizzazione di prodotti  petroliferi e dei continui investimenti nella ricerca di prodotti  innovativi e a sempre minor impatto ambientale, garantisce la qualità  dei prodotti, integrandosi quindi con gli obiettivi di sostenibilità  propri del nuovo impianto.

La nuova stazione, che si trova a Venezia in Testata Silo, è stata  presentata allo Spazio Porto, nell'ex Chiesa di Santa Marta dal  presidente di Veneziana Bunkeraggi Stefano Tositti, ed è stata  ufficialmente inaugurata da Massimo Cacciari, sindaco di Venezia,  insieme con Pierantonio Belcaro, assessore all'Ambiente del Comune di  Venezia, Angelo Fanelli, vicepresidente esecutivo di Eni Divisione  Refining e Marketing e Paolo Costa, Presidente dell'Autorità Portuale di  Venezia.

"Incentivare al massimo l'uso di carburanti che non inquinino, come il  GPL, - ha dichiarato il sindaco di Venezia, Massimo Cacciari - dovrebbe  essere l'obiettivo prioritario nell'ambito della tutela e della  salvaguardia della Laguna; per questo è stata importante la  collaborazione con Veneziana Bunkeraggi."

GPL_Natanti_BRU7128m"L'apertura del grosso impianto di rifornimento della Veneziana  Bunkeraggi -- ha commentato l'Assessore all'Ambiente del Comune di  Venezia Pierantonio Belcaro rappresenta per la città di Venezia un  ulteriore intervento di eccellenza nelle azioni concrete a favore della  qualità delle acque della Laguna, della qualità dell'aria e  dell'ambiente in generale".

Il progetto, costato 2 milioni di euro e interamente realizzato da  Veneziana Bunkeraggi, è sostenuto da AGIRE, Agenzia Veneziana per  l'Energia, e fa parte del Piano Energetico Comunale che promuove l'uso  del GPL per le imbarcazioni da diporto. Si inserisce inoltre nel  programma regionale "Nautica sostenibile nella Laguna di Venezia" e  rientra nelle finalità del progetto europeo "MOBILIS", finanziato dalla  Commissione Europea nell'ambito del 6° Programma Quadro (Civitas II).

Grazie all'uso del GPL marino i motori delle imbarcazioni abbattono le  emissioni inquinanti del 20 per cento in aria e dell'80 per cento in  acqua. L'obiettivo di Comune e Regione è quello di incentivare l'uso del  GPL nautico anche fra i privati per abbattere sensibilmente  l'inquinamento della laguna veneziana. Il servizio di raccolta e  smaltimento dei residui oleosi e delle acque nere e di sentina dei  natanti è il primo esempio del genere a Venezia e darà la possibilità di  limitare i danni dovuti agli scarichi che le imbarcazioni riversano  direttamente in mare.

La stazione di rifornimento è stata progettata per essere a bassissimo  impatto visivo e ambientale. Autosufficiente dal punto di vista  energetico, sarà dotata di una mini turbina eolica e di una vela  fotovoltaica. Il sistema di illuminazione a led garantirà il risparmio  energetico, il contenimento dell'inquinamento luminoso, la sicurezza  della banchina nelle ore notturne e la valorizzazione della qualità  complessiva dell'area occupata dall'impianto. Oltre all'elevato livello  tecnologico e di rispetto ambientale, la stazione è stata progettata  secondo i più severi criteri di sicurezza.

Veneziana Bunkeraggi è situata alla convergenza dei Canali Giudecca e  Scomenzera, facilmente raggiungibile da tutti i tipi di natanti. La  stazione, che sarà pienamente operativa da fine marzo, funzionerà 365  giorni l'anno e gestirà un serbatoio della capienza di 215.000 litri.




0 Comments