Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Nissan spinge sulla ricarica rapida delle elettriche e annuncia 400 nuove colonnine


NissanNissan sta accelerando i piani per lo sviluppo di una  rete d’infrastrutture di ricarica veloce per i veicoli elettrici in  tutta Europa, offrendo gratuitamente 400 nuove colonnine di ricarica  agli operatori che si occupano dei sistemi di ricarica

per veicoli  elettrici.

Posizionati in luoghi  strategici, questi nuovi punti di ricarica si aggiungeranno alla rete  infrastrutturale esistente, e garantiranno ai possessori di veicoli  elettrici una maggiore libertà di utilizzo delle proprie vetture,  aumentandone, di fatto, l’autonomia di percorrenza.

Ricaricando  le batterie in un tempo inferiore rispetto a quello normalmente  necessario, questo nuovo sistema contribuirà ad indirizzare un numero  crescente di clienti verso veicoli elettrici come Nissan LEAF. Grazie  alle evolute batterie agli ioni di litio installate sulla vettura,  Nissan LEAF può essere ricaricata da 0 fino all’80% in appena 30 minuti  utilizzando un sistema di ricarica rapida.

Nonostante  un’autonomia di 175 km possa risultare più che sufficiente per la  maggior parte dei possessori di Nissan LEAF, la diffusione dei sistemi  di ricarica rapida consentirà loro di percorrere giornalmente distanze  maggiori. Con la ricarica veloce si può ripristinare l’autonomia della  batteria in un tempo appena superiore a quello necessario per fare il  pieno ad un tradizionale veicolo a combustione interna, ma a costi  notevolmente più bassi.

Questa  decisione fa seguito all’accordo che Nissan ha siglato con le cinque  aziende leader in Europa nella fornitura di servizi e infrastrutture per  veicoli elettrici allo scopo di accelerare la diffusione dei  sistemi di ricarica veloce sviluppati da Nissan Motor Co., Ltd.

I  punti di ricarica sviluppati da Nissan assicurano sono, infatti, più  economici - costano meno della metà - e compatti rispetto al passato.  L’obiettivo è di sviluppare in Europa una rete con diverse migliaia di  colonnine di ricarica rapida già installate entro la fine del 2012;  questa rete sarà potenziata a decine di migliaia di unità entro il 2015.

Per  avviare questo ambizioso programma, Nissan ha annunciato la  distribuzione di 400 colonnine di ricarica veloce ai diversi partners  nella mobilità ad emissioni zero e alle società europee interessate.

Lo  scorso 10 ottobre ha preso il via un processo di selezione, al termine  del quale ai vincitori saranno assegnate le colonnine, ma solo se  soddisfano una stringente lista di criteri stabiliti da Nissan. Questi  criteri includono anche la localizzazione geografica e l’accessibilità  delle stazioni di ricarica; le istallazioni partiranno a febbraio 2012 e  garantiranno a tutti i possessori di LEAF ricariche scontate o gratuite  per almeno un anno.

“Con  un significativo numero di stazioni di ricarica veloce disponibili in  tutta Europa, i proprietari di veicoli elettrici avranno la possibilità  di ricaricare velocemente la propria vettura ovunque vadano e senza  alcun problema. Riteniamo che questa sia una condizione fondamentale per  la diffusione su larga scala dei veicoli elettrici” ha dichiarato  Pierre Loing, Vice President del Product Planning e della  Business Unit Zero Emission, di Nissan International SA.

La tecnologia di ricarica rapida

I  nuovi sistemi di ricarica veloce sono realizzati secondo lo standard  CHAdeMo e possono erogare fino 50 KW di corrente continua  ad alto  voltaggio, velocizzando così il processo di ricarica. CHAdeMo – acronimo  per Charge to Move - è stato sviluppato e concordato da  una coalizione di aziende giapponesi, tra le quali figurano Nissan,  Toyota, Mitsubishi e Fuji Heavy Industries. I sistemi di ricarica rapida  di Nissan potranno essere utilizzati non solo dai proprietari di LEAF,  ma anche dai possessori di veicoli elettrici di Mitsubishi, Citroen e  Peugeot. Per supportare l’introduzione dei veicoli elettrici  dell’alleato Renault, che prevedono uno standard di ricarica veloce in  corrente alternata a 43 Kw, le colonnine di ricarica veloce sono  predisposte anche per la corrente alternata.




0 Comments