Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Modena: la Provincia punta sull'elettrico, in arrivo anche 120 colonnine di ricarica


autoelettrica4La Provincia di  Modena e 21 Comuni modenesi puntano sui veicoli elettrici per ridurre le  emissioni migliorando l'ambiente. Gli enti locali, tramite la  collaborazione con Ducati Energia, utilizzeranno mezzi elettrici a  quattro ruote  

e bici tutti alimentati con colonnine per la ricarica, per  soddisfare le esigenze dei diversi servizi comunali. Ma non solo: i 20  sindaci si impegnano ad utilizzare questi veicoli nei loro spostamenti  casa-ufficio.

Il progetto pilota, chiamato "Città a mobilità elettrica", il primo  in Italia con queste caratteristiche, è promosso dal ministero  dell'Ambiente, Regione Emilia Romagna, Provincia di Modena, Ducati  Energia e i 21 Comuni modenesi aderenti al Patto dei sindaci con  l'Unione europea per la riduzione dei gas serra: Modena, Carpi,  Castelfranco Emilia, Castelnuovo Rangone, Concordia, Fanano, Fiorano,  Formigine, Lama Mocogno, Maranello, Medolla, Mirandola, Montefiorino,  Novi, S.Felice sul Panaro, S.Possidonio, S.Prospero, Sassuolo, Soliera,  Vignola e Zocca.

L'iniziativa è stata presentata, mercoledì 9 novembre, a Rimini alla  Fiera Ecomondo grazie anche alla disponibilità dello spazio "Città  sostenibile" dove la Provincia di Modena presenta, fino a domenica 12  novembre, l'esperienza del Club Patto dei Sindaci. Hanno partecipato  Stefano Vaccari, assessore all'Ambiente e mobilità della Provincia di  Modena, Giancarlo Muzzarelli, assessore regionale alle Attività  produttive e sviluppo sostenibile, Mirco Fucili di Ducati Energia e  diversi sindaci e assessori modenesi.

«L'obiettivo strategico - sottolinea Stefano Vaccari, assessore  provinciale all'Ambiente - è quello di avviare una autentica  "rivoluzione elettrica" con i Comuni e gli stessi Sindaci in prima fila  nel fornire un esempio positivo ai cittadini in grado di innescare un  circolo virtuoso per una mobilità alternativa e ad impatto zero».

Con un investimento di circa 700 mila euro (di cui una buona parte  messi a disposizione dal ministero) i Comuni acquisiranno da Ducati  energia 60 veicoli Free duck (quadriciclo elettrico leggero), 120  biciclette a pedalata assistita Green wheel e 120 colonnine di ricarica  per l'alimentazione elettrica.

I Comuni, oltre ad utilizzare i mezzi in questione, si impegnano a  promuoverli tra i cittadini incentivando gruppi di acquisto, creando  momenti di sensibilizzazione anche rivolti ai settori industriali e  commerciali, istituendo giornate ecologiche.




0 Comments