Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Lazio: via libera agli incentivi per i Taxi ecologici a Metano, Gpl e Ibridi


IncentiviLa commissione Pmi, commercio e artigianato, presieduta da Francesco  Saponaro, ha dato oggi parere favorevole, con voto  unanime di tutti e otto i membri, allo schema di delibera di Giunta n.  14-X, concernente "interventi a favore delle attività di autoveicoli    

in  servizio    da piazza taxi e di noleggio con conducente".

Si tratta di  un provvedimento che, in attuazione della legge regionale n.32 del 1997,  fissa i criteri e le modalità per la concessione dei contributi.

La  legge del 1997 (e le successive modifiche) prevede tre tipi di  contributi:

  1. "per l'acquisto o il rinnovo dell'autoveicolo destinato  al servizio, anche predisposto per trasporto di soggetti portatori di  handicap di particlare entità";
  2. "per l'installazione sul veicolo di  uno o più dispositivi atti a garantire la sicurezza del conducente,  quali radio di servizio e apparecchiature ad essa collegate, dispositivi  per il pagamento di carte di credito, divisori produttivi";
  3. per la  trasformazione del veicolo da alimentazione a ben-zina ad alimentazione a  gas metano o gpl".

I contributi relativi al punto 1) sono  corrisposti in via prioritaria per l'acquisto o il rinnovo di veicoli  ibridi nella misura del 30% del costo e per un massimo di 3.500 euro e  in via residuale per l'acquisto o il rinnovo di altri veicoli nella  misura del 15% del costo e per un massimo di 3.500 euro.

Il limite  massimo del contributo è elevabile a 7.000 euro in caso di veicolo  idoneo al trasporto di soggetti disabili.

I contributi relativi ai punti 2) e 3) sono determinati nella misura del 50% della spesa ammissibile.
Tutti  i contributi sono cumulabili entro il limite complessivo di 5.164,57  euro per ciascuna autovettura, elevabile a 5.681,03 euro in caso di  trasformazione dell'autoveicolo da alimentazione a benzina a quella a  gas metano o gpl.

Importante novità introdotta da questa delibera  riguarda la modalità di accesso al con-tributo: al fine di rendere più  celeri gli interventi, viene adottato il procedimento a sportello, in  cui è prevista l'istruttoria delle agevolazioni secondo l'ordine  cronologico di pre-sentazione delle domande.




0 Comments