Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Incentivi: risparmi fino al 46% con il metano


IncentiviROMA - Grazie ai nuovi incentivi, chi si accinge a comprare un'auto nuova rottamando quella vecchia e scegliendo un'alimentazione 'pulita' (metano, gpl, ibrida o elettrica) può ottenere sconti fino al 46% del prezzo di listino e risparmiare fino a 7.600 euro.

A fare i calcoli su quanto si risparmia comprando un'auto con i nuovi incentivi è il Centro Studi Promotor (Csp).

In particolare con i nuovi incentivi - dichiara all'Ansa Gian Primo Quagliano, direttore del Centro Studi Promotor - si sono create condizioni eccezionalmente favorevoli per gli autoveicoli a gas, e soprattutto per quelli a metano. Ad esempio, cumulando gli incentivi alla rottamazione con quelli per le auto ecologiche e con gli sconti normalmente concessi dai concessionari, una vettura a benzina e metano come la Fiat Panda 1.2 Dynamic Natural Power si può acquistare con uno sconto di 6.400 euro, pari a -46% sul prezzo di listino (13.910 euro). Anche secondo Piero Mocarelli, vicepresidente di Federaicpa (la Federazione dei concessionari), la ripresa della domanda segnalatasi già nelle tre settimane dall' avvio degli incentivi "é dovuto al grosso appeal economico dettato dalle ecomotorizzazioni a metano e gpl".

Fiat, peraltro, che offre una vasta gamma incentrata su metano e gpl, sta già già avendo riscontri positivi e ha sospeso la cassa integrazione programmata a marzo per 8.200 lavoratori a Melfi, Termini Imerese e Mirafiori. Nel caso della Fiat Panda 1.2 Dynamic Natural Power il maxisconto si determina dai 3.500 euro degli incentivi all'acquisto di auto a metano con emissioni di CO2 minori di 120 g/km uniti ai 1.500 euro di incentivi alla rottamazione e altri 1.400 euro che corrispondono al 10% di sconto mediamente concesso dal concessionario. Un po' meno conveniente - aggiunge Csp - ma pur sempre conveniente è la situazione per le auto a gpl.

Se consideriamo una Renault Clio Storia 1.2 Gpl Confort omologata a benzina e gpl dalla casa, il risparmio sul prezzo di listino, che è di 13.150 euro, può essere del 33% ed avere quindi una consistenza di 4.300 euro, di cui 1.500 per gli incentivi concessi alle auto alimentate a gpl con emissioni di CO2 superiori a 120 g/km, altri 1.500 per gli incentivi alla rottamazione e 1.300 euro per l'eventuale sconto praticato dal concessionario.

Per le auto a gas, a queste condizioni d'acquisto veramente accattivanti si sommano i risparmi che si ottengono facendo il pieno. Basti pensare che, prendendo in considerazione un modello che ha versioni alimentate sia a benzina, che a gasolio, che a gas, come la Citroën C3, con 10 euro di carburante si percorrono 241 km con il metano, 222 con il gpl, 214 con il gasolio e 144 con la benzina.

Ottime condizioni di acquisto anche per le vetture ibride, come la Toyota Prius 1.5 e la Honda Civic Hybrid 1.3, che si possono acquistare risparmiando il 30% (sconto di 7.500 euro). Anche per le vetture che non possono beneficiare dei bonus per le auto ecologiche, il solo ricorso agli incentivi alla rottamazione e l'ottenimento dello sconto d'uso da parte del concessionario può portare a risparmi che mediamente possono aggirarsi intorno al 18/20%.

Condizioni molto favorevoli, infine, anche per l'acquisto con rottamazione di veicoli commerciali. Per un mezzo omologato a benzina e metano come il Piaggio Porter Green Power, cumulando sconti e bonus, il risparmio arriva a 8.700 euro, pari al 39% del prezzo di listino, mentre se il veicolo beneficia soltanto degli incentivi alla rottamazione, lo sconto può arrivare al 20/22%, come avviene per il Volkswagen Caddy 2.0 Tdi DPF, che, con un prezzo di listino di 21.261 euro, si può acquistare con un risparmio di 4.600 euro.



0 Comments