Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pių informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Incentivi alla trasformazione metano/gpl a rischio?


IncentiviIl maxiemendamento al "decreto incentivi", se non dovesse essere ulteriormente modificato all'ultimo minuto, potrebbe portare cattive notizie agli automobilisti che si apprestano a trasformare la propria auto a metano o gpl.  

Nell'ultima stesura non č stato stralciato il riferimento alle auto euro 0, euro 1 ed euro 2 in relazione al bonus per chi monta impianti gpl e metano. Si restringerebbe, pertanto, il campo d'azione della norma, in quanto attualmente l'installazione incentivata degli impianti era consentita su tutte le categorie di veicoli (da Euro 1 a Euro 5) indipendentemente dalla data di immatricolazione.

Il testo del maxiemendamento, inoltre, modifica la norma sulla delocalizzazione approvata in commissione: ora gli incentivi per l'acquisto di auto, elettrodomestici e mobili, si applicheranno a quelle aziende che si impegnano a non delocalizzare la produzione dei beni incentivati al di fuori dei Paesi membri dello Spazio economico europeo.

L'iter finale iniziera'  oggi alle 16,35 alla  Camera con la chiama dei deputati per il voto sulla fiducia  chiesta dal governo sul decreto incentivi.
I lavori dell'Aula saranno poi sospesi nelle giornata  di venerdi' e sabato e l'esame del decreto  riprendera' nel primo pomeriggio di lunedi' con il voto sugli  ordini del giorno e in serata e' previsto il voto finale che  licenzia il provvedimento per il Senato.

Palazzo Madama,  salvo imprevisti, potra' limitarsi a ratificare le decisioni  della Camera, poiche' il decreto scade il 12 aprile. E'  probabile che per giovedi' 10 aprile i senatori approvino  definitivamente il decreto.

 




0 Comments