Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Governo tedesco triplica incentivi auto, Landi Renzo su di giri


IncentiviIl Governo tedesco ha deciso di triplicare l'ammontare degli incentivi da 1,5 a 5 miliardi di euro e di estendere il periodo per usufruire degli aiuti statali dal 31 marzo a fine dicembre. Se ne approfitta Landi Renzo, società emiliana, leader nella produzione di sistemi di alimentazione per auto a metano e Gpl.  

L'azione schizza del 4,77% a 3,01 euro in Borsa.

Anche in Germania infatti l'incentivo è legato all'acquisto di auto a basso impatto ambientale: 2500 euro per una nuova vettura con basse emissioni se va a sostituire una vettura con età superiore ai nove anni. Questo dovrebbe aiutare la penetrazione di quote di mercato di sistemi a gas.

"Ad oggi le nostre attese per il mercato in Germania è di circa 18 milioni per Landi Renzo, ovvero circa 34mila kits, con un'assunzione di immatricolato gas/metano sotto l'1%", valutano gli analisti di Intermonte che sul titolo Landi Renzo mantengono un rating outperform.

A favorire la vendita di veicoli con sistemi di alimentazione alternativi sono anche gli incentivi governativi in Italia. Questo compenserà il calo della divisione After Market e il crollo dei mercati nei paesi emergenti. L'effetto degli incentivi già si sente. Nel mese di marzo le immatricolazioni delle auto Bi-Fuel, GPL e metano hanno infatti registrato un forte incremento.

Le vendite di auto a GPL sono cresciute del 323% (19.728 unità) e quelle a metano del 102% (12.796 unità). Il totale registrazioni nei primi mesi dell'anno (GPL e Metano) è cresciuta a 70.774 unità. Si tratta di buone notizie per Landi Renzo, uno dei primi operatori del settore. Archiviato il 2008 con ricavi per 216 milioni (+32% sul 2007) e un Ebitda di 46,7 milioni, il gruppo stima "sostenibile" un Ebitda margin superiore al 20% anche per quest'anno.




0 Comments