Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Ecoincentivi 2012: a Vercelli 800€ per passare al metano e 650€ per il gpl


IncentiviIl Comune di Vercelli, nell’ambito delle iniziative e delle azioni  ambientali, tese al miglioramento della qualità dell’aria e a contrasto  dell’inquinamento atmosferico offre l’opportunità ai cittadini residenti  e alle persone giuridiche  

aventi sede nel territorio comunale di  trasformare la propria autovettura con impianti di trasformazione a GPL e  gas metano.

La trasformazione della propria auto con impianti che utilizzano  carburanti meno inquinanti è conveniente anche perché questo tipo di  mobilità privata non è soggetta alle limitazioni ambientali da traffico e  consente pertanto di circolare con maggior responsabilità e libertà.

L’auto alimentata a gas comporta un risparmio medio rispetto alla  benzina o diesel del 40%, quindi un vantaggio immediato anche per il  portafoglio.

Il Comune di Vercelli mette a disposizione 46.000 euro;
Il contributo comunale è di 150 Euro ed è cumulabile ad altri incentivi erogati

Ministero 350 GPL 500 METANO
Comune 150 GPL 150 METANO
Sconto officine 150 GPL 150 METANO

Gli importi dei contributi ammontano a 500 euro per il GPL e 650 per il  metano, di cui 150 a carico delle officine di installazione. Il fondo  disponibile, grazie ad un residuo dell’ultimo rifinanziamento, ammonta a  € 1.785.309,26 e consentirà di effettuare circa 4.500 trasformazioni a  gas incentivate.

Considerando l’esiguità del fondo – spiega Alessandro Tramontano,  Presidente del Consorzio Ecogas, referente del Ministero per la gestione  delle prenotazioni - allo scopo di permettere un maggior numero di  trasformazioni incentivate, è stato concordato tra le associazioni che  rappresentano il comparto industriale artigianale GPL metano, firmatarie  dell’Accordo di Programma (Consorzio Ecogas, CNA e Confartigianato  Autoriparazione), il Ministero dell’Ambiente e l’Ufficio ICBI, di  mantenere un incentivo finale all’utente di pari importo a quello  previsto dalle precedenti edizioni e dagli incentivi MSE (€ 500 per il  GPL e € 650 per il metano), ma di comporre il contributo nel seguente  modo: 150 € di sconto da parte dell’installatore sul listino prezzi  massimi nazionale (MSE 2008/2011) e 350 € GPL/500 € metano di contributo  erogato da ICBI.

La procedura per ottenere l’incentivo è semplice: è necessario prenotare  la trasformazione a GPL o a metano presso un’officina aderente  all’iniziativa, la quale, dopo avere verificato la disponibilità dei  fondi e ottenuto il codice di prenotazione attribuito a ciascun  intervento (che garantisce l’accantonamento del fondo), comunica al  beneficiario quando potrà installare sul suo veicolo l’impianto a gas.

Il contributo, accantonato in ordine cronologico di ricevimento della  domanda di prenotazione, viene detratto in fattura sotto forma di sconto  sul prezzo della trasformazione dall’officina di installazione, la  quale deve aderire all’iniziativa e impegnarsi a non superare il listino  prezzi massimi al pubblico (IVA compresa), concordato dalle  Associazioni e accettato a livello governativo.



0 Comments