Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Carpi: il Comune aumenta i contributi per il passaggio auto a gpl o metano


Bassa modenese - Per convertire un autoveicolo da benzina a gas metano o Gpl anche nel 2008 sarà possibile ottenere un contributo da parte dell’amministrazione locale: in particolare la Giunta comunale di Carpi ha deciso il 10 dicembre scorso di aumentare lo stanziamento del Comune passando da 240 a 400 euro per impianto.


Il contributo può essere richiesto indistintamente per la trasformazione di tutti gli autoveicoli, con esclusione di quelli con motori Euro 4: chi possiede veicoli con motori Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3 può dunque presentare richiesta di contributo, esteso dal 2006 anche alle persone giuridiche, cioè alle ditte, purché utilizzino il mezzo per trasporto in conto proprio. Anche chi avrà prenotato l’impianto e lo avrà montato ma non ancora fatturato alla data del 10 dicembre potrà ottenere il contributo comunale. Oltre a questo (liquidato agli interessati da parte dell’ente locale dopo il collaudo dell’impianto) verrà concesso un ulteriore sconto di 110 euro, che sarà riconosciuto in questo caso dall’installatore all’emissione della fattura. La Giunta comunale ha inoltre deciso di aiutare chi intende trasformare a metano o gpl il proprio motoveicolo, assegnando un contributo pari a 250 euro.
Con i fondi stanziati dalla pubblica amministrazione dal 2002 ad oggi è stato possibile finanziare a Carpi già milleduecento trasformazioni di veicoli.

“Con la scelta di aumentare i contributi a favore della trasformazione a gas metano o a Gpl dei mezzi più vecchi – spiega l’assessore all’Ambiente Mirco Arletti – crediamo di dare un piccolo ma significativo contributo al miglioramento della qualità dell’aria, obiettivo in nome del quale l’amministrazione comunale sta impegnandosi a 360 gradi”.

Per informazioni: Settore Ambiente, via Peruzzi 2, telefono 059 649556.

 Fonte: http://www.bologna2000.com




0 Comments