Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Parigi 2010: Audi e-tron Spyder


e-tron_spiderAll’appuntamento autunnale con il grande Salone dell’Automobile parigino, la Casa dei quattro anelli presenta lo studio Audi e-tron Spyder, una vettura sportiva aperta con trazione ibrida plug-in. La showcar è lunga 4,06 metri, larga 1,81 metri e alta appena 1,11 metri.

La filante due posti monta sul retrotreno un V6 TDI biturbo che eroga 300 CV (221 kW) e sull’avantreno due potenti motori elettrici con una potenza complessiva di 64 kW. Gli elevati valori di coppia del TDI e dei due motori elettrici, nonché il ridotto peso complessivo della Audi e-tron Spyder (appena 1.450 kg), rendono di assoluto rilievo le prestazioni della vettura.

In soli 4,4 secondi la Audi e-tron Spyder raggiunge i 100 km/h, mentre la velocità massima è autolimitata a 250 km/h. In fase di accelerazione la e-tron Spyder è in grado di combinare la possente coppia del TDI (650 Nm) con il “boost” di potenza supplementare erogato dai due motori elettrici (352 Nm complessivi).

Un’intelligente gestione delle forze consente di ottenere, in ogni situazione, la migliore dinamica di marcia. La coppia viene diretta in modo mirato sulle ruote anteriori così da migliorare la dinamica longitudinale e quella trasversale in curva. Il cosiddetto “torque vectoring” – ovvero la distribuzione della coppia in base alle esigenze contingenti sulle ruote di sinistra o di destra di entrambi gli assi – rende la vettura estremamente agile. La guida entusiasma in termini di precisione e sportività.

Anche grazie al peso ridotto, al passo corto e all’ottimale distribuzione del peso (50:50), la Audi e-tron Spyder vanta il comportamento di marcia di un go-kart, ossia grande agilità, precisione di sterzata e tenuta di strada anche in situazioni limite.

La combinazione dell’efficiente tecnologia TDI e della trazione elettrica fa sì che i consumi siano estremamente ridotti e le emissioni decisamente molto contenute. In media la Audi e-tron Spyder consuma solo 2,2 l di Diesel ogni 100 km (con emissioni di CO2 di 59 g/km).

Il serbatoio da 50 litri garantisce alla vettura un’autonomia di più di 1.000 chilometri. Inoltre, questa sportiva aperta può percorrere fino a 50 chilometri in modalità esclusivamente elettrica, ad esempio nelle zone urbane, e quindi senza emissioni di nessun tipo. La velocità massima in questo caso è di 60 km/h: quanto basta per muoversi comodamente in città.




0 Comments