Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Motor Show 2008: Passat TSI Ecofuel


Passat EcofuelConnubio di dinamismo ed ecologia. TSI 150 CV a metano: da 0 a 100 km/h in 9,8 secondi.
Le vetture alimentate a metano si sono rivelate valide in termini economici ed ecologici, ma le prestazioni sono sempre risultate meno appaganti rispetto a quelle delle auto a benzina.  A questa mancanza la Passat pone rimedio con il primo motore turbo a iniezione diretta a metano.  

EcoFuel: risparmiare naturalmente.
EcoFuel è una tecnologia intelligente ed ecologicamente compatibile: con il funzionamento a gas, le emissioni di CO2 si riducono di circa il 20% rispetto ad un motore a benzina, inoltre l’impiego di energia per la compressione del gas è esiguo. Per Passat EcoFuel con alimentazione a metano le emissioni di CO2 sono pari a 123 g/km per la versione con cambio manuale e 119 con cambio DSG.  

Potenza e economicità di massimo livello.
Il 1.4 TSI EcoFuel di Passat è dotato di alimentazione bivalente ed eroga 150 CV di potenza sia nel funzionamento a benzina che a metano. Il motore sviluppa una coppia massima di 220 Nm nella fascia di regime da 1.500 a 4.500 giri. Altrettanto rilevanti sono le prestazioni di Passant EcoFuel: accelerazione da 0 a 100 km/h in 9,8 secondi, velocità massima di 210 km/h e soli 4,5 kg/100 km. Anche l’autonomia è notevole: con 22 kg di metano nei tre serbatoi alloggiati sotto il pianale e 31 litri nel serbatoio della benzina, la Passat EcoFuel copre oltre 800 chilometri con un pieno.  Passat EcoFuel è disponibile nelle versioni Trendline e Comfortline con cambio manuale a 6 rapporti o DSG a 7 rapporti. Passat TSI Ecofuel

Motore rivisitato.    
Per rendere il TSI adatto a bruciare il gas, è stato necessario apportare importanti modifiche al motore. Diversamente dal funzionamento a benzina, infatti, nel ciclo a gas non avviene una lubrificazione supplementare all'interno del motore e inoltre i valori di pressione sono nettamente più alti. Di conseguenza per le valvole, gli anelli di sede e i pistoni è stato impiegato acciaio più resistente e gli spessori risultano maggiorati. In aggiunta è stato adottato un turbocompressore più piccolo e si è provveduto a incorporare gli appositi iniettori per immettere il gas nei condotti di aspirazione. La gestione del motore e la commutazione tra i due tipi di alimentazione avvengono tramite una centralina studiata appositamente. Il lavoro di progetto ha fornito un risultato molto positivo: la Passat EcoFuel è la prima "non Diesel" già in linea con la norma Euro 5, che è previsto entri in vigore da settembre 2009.



0 Comments