Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

IAA 2010: Bosch presenta i sistemi ibridi per veicoli commerciali


sistema_ibrido_Bosch_veic_commercialiDopo il lancio della tecnologia full-hybrid per le autovetture, Bosch  espande la propria esperienza anche ai veicoli commerciali leggeri e  medi con nuove motorizzazioni ibride. Oggi, le soluzioni Bosch coprono  l'intero sistema ibrido per i veicoli commerciali leggeri e medi

: dalle  batterie agli ioni di litio, attraverso la joint venture SB Limotive,  alla gestione elettronica e dei motori elettrici.

Bosch offre già un'ampia gamma di motori elettrici con potenza fino a  54 kW e valori di coppia fino a 540 Nm, particolarmente adatti per i  veicoli commerciali leggeri e medi. L'elettronica di potenza Bosch, che  ha il compito di controllare i flussi di energia nei motori ibridi, è  progettata per sistemi fino a 400 Volt. Le varianti ibride della  Volkswagen Touareg e della Porsche Cayenne S, entrate recentemente in  produzione, testimoniano l'impegno concreto di Bosch nello sviluppo  della tecnologia ibrida. È la prima volta che viene proposta una  versione full hybrid di questi modelli. Oltre ai componenti chiave come  l'elettronica e il motore elettrico, Bosch fornisce anche la centralina  Motronic, il vero e proprio "cervello" dell'intero sistema ibrido.  Quest'ultima, infatti, è in grado di gestire il funzionamento del motore  elettrico e di quello a combustione o se necessario di entrambi i  propulsori contemporaneamente. SB LiMotive, una joint venture paritetica  tra Bosch e Samsung SDI, sta attualmente sviluppando batterie agli ioni  di litio per l'impiego nella produzione di serie su veicoli ibridi ed  elettrici. Dal 2011 SB Limotive prevede di iniziare la produzione in  serie su larga scala delle celle per batterie agli ioni di litio.

La tecnologia ibrida è ideale per la guida caratterizzata da numerosi stop-and-go,  tipica del traffico urbano e molto comune fra i veicoli utilizzati per  le attività di distribuzione. Le frequenti frenate sono utilizzate per  il recupero dell'energia e il motore elettrico assiste il motore a  combustione interna in fase di partenza, riducendo i consumi di  combustibile e le emissioni acustiche. In più, i veicoli full hybrid  possono percorrere brevi distanze utilizzando solo la propulsione  elettrica, eliminando così completamente le emissioni. I veicoli  commerciali dotati di questi sistemi riducono le emissioni del 20%  rispetto ai modelli con la sola trazione endotermica.

Nei  veicoli commerciali con peso lordo fino a 3,5 tonnellate, un propulsore  diesel ibrido permette di ridurre le emissioni fino al 28% nel traffico  urbano e di limitare i consumi e l'usura dei freni. Inoltre, i veicoli  che utilizzano questa tipologia di trazione possono accedere senza  limitazioni di orario alle zone a traffico limitato dei centri  cittadini.

Ogni anno, Bosch investe circa 400 milioni di euro per lo sviluppo  nelle tecnologie legate all'elettrico. Per lo sviluppo di tutti i  progetti legati all'elettrificazione dell'auto, Bosch ha creato la  business unit Hydrid and Electric Vehicle. Nata nel 2004 con un  organico di circa 100 persone, questa divisione occupa oggi oltre 800  tecnici e può contare sull'esperienza maturata da Bosch nei settori  dell'iniezione benzina e diesel, nei sistemi di gestione dell'energia,  nei propulsori elettrici e nei dispositivi elettronici. A questi si  affiancano i circa 650 collaboratori della joint venture SB LiMotive,  che si occupano di sviluppare e produrre batterie agli ioni di litio.  Con questi numeri Bosch vuole giocare un ruolo da protagonista nella  fornitura di propulsori elettrici completi e pienamente integrati con  batterie agli ioni di litio.




0 Comments