Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Detroit 2009: Daimler sta valutando la commercializzazione della Smart Elettrica negli USA


Auto ElettricaSmart fortwo è una delle vetture più economiche ed ecocompatibili al mondo. Al tempo stesso, il marchio si avvale di tecnologie alternative per sviluppare veicoli sempre più ecocompatibili. smart fortwo electric drive conferma il suo ruolo di pioniere in termini di ecocompatibilità.

Grazie alla trazione elettrica, la vettura non produce emissioni e risulta estremamente efficiente e silenziosa. Il prototipo di prossima generazione di smart fortwo electric drive verrà presentato per la prima volta negli Stati Uniti al NAIAS di Detroit. Alla fine del 2009, smart avvierà la produzione dei modelli smart fortwo electric drive con batteria agli ioni di litio. Contemporaneamente, la Casa sta esaminando le potenzialità di commercializzazione della vettura sul mercato statunitense.

Tecnologia con batterie agli ioni di litio
La serie di modelli smart fortwo electric drive verrà equipaggiata con moderne batterie agli ioni di litio. Rispetto ad altre tipologie di batterie, la tecnica agli ioni di litio offre vantaggi significativi, tra cui le dimensioni compatte, un'efficienza notevolmente maggiore, una lunga durata ed un'elevata affidabilità.

Progetto pilota a Londra
Nel 2007, smart ha avviato a Londra un progetto pilota per testare i primi esemplari di smart fortwo electric drive, noleggiando a Clienti 100 smart elettriche della serie 450 per raccogliere esperienze sull'impiego di queste vetture in condizioni reali ed accertare la sostenibilità a lungo termine di questa tecnologia. Il feedback dei Clienti è stato molto positivo ed incoraggiante. Le autorità della capitale inglese hanno premiato questo impegno nei confronti dell'alimentazione elettrica, esonerando i guidatori di smart ed dal costoso pedaggio d'ingresso in città (Congestion Charge).

Londra è risultata la scelta perfetta per il test, in considerazione della sua elevata densità di popolazione ed infrastrutture che comporta traffico intenso, scarsità di parcheggi, elevati livelli di inquinamento acustico ed atmosferico. La partecipazione al progetto è stata proposta principalmente alle società che gestiscono proprie flotte di veicoli ed a coloro che circolano in auto nelle zone del centro urbano.

Un elevato numero di Clienti ha contattato smart per partecipare al progetto londinese. I partecipanti hanno ricevuto in leasing la smart ed per quattro anni o 40.000 miglia, ed il progetto continuerà fino al 2012.

La Casa sta utilizzando i dati del test, monitorando e valutando al tempo stesso molte altre diverse tecnologie per ampliare al meglio le potenzialità del marchio smart con nuovi prodotti, in base alle diverse esigenze.

"e-mobility Berlin"
Contemporaneamente al programma di sperimentazione avviato a Londra, smart prosegue con coerenza il suo percorso verso il futuro sviluppo delle vetture elettriche. Nel settembre 2008, con il sostegno del governo federale e del Land di Berlino, Daimler AG ed il gigante energetico tedesco RWE hanno presentato il progetto "e-mobility Berlin". Con questa iniziativa, che rappresenta il più grande esperimento del genere mai avviato al mondo, le due aziende intendono creare le condizioni per poter guidare vetture elettriche a zero emissioni alimentate a batteria.

RWE metterà a disposizione 500 stazioni di ricarica e Daimler una flotta di 100 vetture elettriche. L'obiettivo comune delle due aziende è realizzare un sistema globale intelligente, e i primi test congiunti sono previsti per la primavera del 2009.

Inoltre, per il progetto "e-mobility Berlin" è stato sviluppato una "on-board-unit" che comunica con la stazione di ricarica. Questa unità dovrà contribuire a ricaricare la batteria automaticamente ad un prezzo conveniente quando la rete non è sovraccaricata, ad esempio negli orari di minore consumo energetico.

"e-mobility Italy"
Daimler AG sta per lanciare il suo prossimo progetto per la mobilità elettrica in cooperazione con ENEL, la più grande azienda elettrica d'Italia. Nel 2010, grazie all'iniziativa "e-mobility Italy" si vedranno circolare per le strade di Roma, Milano e Pisa più di 100 vetture elettriche smart e Mercedes-Benz. ENEL sarà responsabile dello sviluppo e dell'installazione di oltre 400 punti di ricarica espressamente dedicati in queste tre città. Il progetto mira a sviluppare ulteriormente questa tecnologia automobilistica e le relative infrastrutture intelligenti, oltre a stabilire nuovi standard di riferimento nel settore. Le infrastrutture rappresentano un problema particolarmente importante in Italia, dove la maggioranza dei veicoli viene parcheggiata lungo le strade urbane.

Evonik e Daimler stringono un'alleanza strategica per lo sviluppo e la produzione di batterie agli ioni di litio
La Evonik Industries AG di Essen e la Daimler AG di Stoccarda stanno sviluppando il sistema di accumulatori di energia del futuro. Sulla base della tecnologia agli ioni di litio di Evonik e con il know-how di Daimler, le due grandi aziende porteranno avanti le attività di ricerca, sviluppo e produzione di celle e sistemi a batteria in Germania. In un prossimo futuro, le celle Li-Tec verranno utilizzate a bordo delle vetture elettriche di Mercedes-Benz Cars. Questo passo rappresenta un'importante pietra miliare nella produzione in serie dei veicoli elettrici. Sulla strada verso la leadership tecnologica in questo settore, negli anni passati Evonik ha investito circa 80 milioni di Euro. Il risultato sono celle di batterie high-tech pronte per la produzione in serie, superiori ai prodotti della concorrenza sotto diversi aspetti fondamentali.

Il 15 dicembre 2008, Daimler AG ha acquisito il 49,9 percento della Li-Tec Vermogensverwaltung GmbH (Li-Tec), di cui Evonik Industries AG detiene già il 50,1 percento. I due partner mirano alla partecipazione di un terzo azionista a Li-Tec con esperienza nell'integrazione di sistemi elettrici ed elettronici. Inoltre, le aziende fonderanno insieme una joint-venture chiaramente focalizzata allo sviluppo ed alla produzione di batterie e sistemi a batteria per applicazioni automobilistiche. Di questa joint-venture, Daimler deterrà il 90% ed Evonik il 10%.

Le batterie a ioni di litio prodotte dalla joint-venture verranno utilizzate nel settore delle autovetture ed in quello dei veicoli industriali. Le capacità produttive disponibili di Li-Tec e della joint-venture saranno inizialmente concentrate sul fabbisogno di Daimler AG, ma in seguito si prevede anche la vendita di celle e di sistemi di batterie a terzi.



0 Comments