Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

H2Roma 2011: Peugeot presente con la 3008 Hybrid4 e l'elettrica iOn


3008HYbrid4_1Da sempre tra gli attori principali per una mobilità realmente eco-sostenibile, con proposte che potessero essere fruibili concretamente da un’ampia parte della clientela, Peugeot è presente anche ad H2 Roma  

con la nuovissima ibrida-diesel 3008 HYbrid4 e l'elettrica iOn.

3008 HYbrid4 propone un abbinamento inedito in fatto di propulsione: è il primo modello al mondo in cui l’ibridazione è ottenuta tramite un 2.0 turbodiesel da 163 CV (della serie HDi che, abbinato al filtro attivo antiparticolato FAP®, è già di costituzione uno dei più “puliti” del mercato)  montato anteriormente ed un elettrico da 37 CV che muove le ruote posteriori.

Inoltre, un alternatore reversibile da 8 kW assicura la funzione Stop & Start in modo silenzioso e senza vibrazioni. Infine,  un sistema di recupero dell’energia (il motore elettrico posteriore diventa un generatore) permette, nelle fasi di decelerazione (rilascio del pedale dell’acceleratore e frenata), di trasformare l’energia cinetica in energia elettrica per ricaricare le batterie. Il recupero consente dunque di utilizzare un’energia “gratuita” e di ridurre i consumi, e di conseguenza le emissioni, in eguale misura.

3008 HYbrid4 sarà a disposizione dei visitatori di H2 Roma che potranno verificare su strada la praticità e la semplicità d’utilizzo della vettura, ormai prossima alla commercializzazione sul nostro mercato.

I tecnici Peugeot hanno voluto renderne l’utilizzo il più semplice e trasparente possibile nell’uso quotidiano. Selezionando la modalità Auto, la 3008 HYbrid4 gestisce da sola e in modo ottimale l’abbinamento tra il motore diesel e quello elettrico. Invece, per coloro che desiderano sfruttare al meglio una caratteristica precisa della vettura, ci sono altre tre modalità: ZEV (ossia, con la sola propulsione elettrica), 4WD (trazione integrale ottenuta con il “lavoro” di entrambi i motori) e Sport. Ogni guidatore ha la libertà di utilizzare la 3008 HYbrid4 come desidera ed in assoluta semplicità, con livelli d’emissione che partono da 99 g/km di CO2.

Altro elemento caratterizzante di questa Peugeot turbodiesel ibrida è il cambio robotizzato sequenziale a 6 rapporti. La sua gestione elettronica permette di ridurre in modo considerevole i consumi rispetto a un cambio automatico, riduzione che diventa ancora più significativa rispetto a un cambio manuale classico, a tutto vantaggio del contenimento delle emissioni.

Inoltre, offre un piacere di guida reale dato dalla possibilità di scegliere, in qualsiasi momento, la modalità di inserimento delle marce, automatica o sequenziale, mediante le leve dietro il volante. Ad ogni cambio marcia, i cali di coppia sono compensati dall’apporto del motore elettrico. Ciò consente di effettuare i cambi di marcia in modo più dolce, per un comfort di funzionamento ottimale.

Con iOn, vettura 100% elettrica, Peugeot propone il veicolo adatto alle flotte aziendali che operano in ambito urbano e a chi si muove prevalentemente in città. Agile, sicura, silenziosa, scattante, permette di vivere la quotidianità convulsa di una metropoli in modo sostenibile, contribuendo, con l’assenza di emissioni e di rumorosità, al miglioramento della qualità dell’ambiente che ci circonda. Con una velocità di punta di 130 km orari, iOn non manca certo di carattere e vivacità, come testimoniano i 3,5 secondi per passare da 30 km/h a 60 km/h. L’autonomia è di ben 150 chilometri, mentre la ricarica completa della batteria si effettua in sei ore, collegandosi alla classica presa di corrente domestica. La ricarica rapida, collegandosi a un terminale specifico, consente di ricaricare la batteria al 50% in soli quindici minuti o all’80% in trenta minuti.




0 Comments