Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


* * - - -

Mobilità sostenibile a Napoli? Se ne parla al seminario di “Corrente in Movimento”


Ripensare la mobilità cittadina in chiave sostenibile, per rendere sempre più vivibili e meno inquinati i centri urbani – più o meno grandi – del nostro Paese. Una sfida, raccolta anche dall'amministrazione partenopea, che sarà al centro del seminario “Napoli in Movimento”, in programma alla Sala Comunale Vincenzo Gemito, presso la Galleria Principe di Napoli, venerdì 11 maggio a partire dalle 9.30.

L'iniziativa, promossa dall'associazione Corrente in Movimento in collaborazione con il Ciclo di convegni e seminari sul Patto dei Sindaci, è il secondo appuntamentoprevisto nell'ambito dell'edizione 2012 di “Corrente in Movimento”, dopo il seminario sul “Laboratorio Smart City” di Genova, che si è tenuto mercoledì 2 maggio.
Dopo aver girato l'Italia in auto elettrica, l'anno scorso, dimostrando che è già possibile viaggiare nel nostro Paese senza emettere un grammo di CO2 (il 18 giugno 2011 la carovana “elettrica” ha fatto tappa anche a Napoli, in piazza Plebiscito), quest'anno l'associazione Corrente in Movimento propone un progetto articolato in due fasi – una più teorica e una più “pratica” - che parte proprio con quattro convegni a maggio e, in concomitanza con i convegni, con una serie di laboratori nelle scuole in collaborazione con il Festival della Scienza di Genova.

Napoli in movimento: il convegno di venerdì 11 maggio e il laboratorio a scuola

Venerdì 11 maggio, dopo i saluti istituzionali di Tommaso Sodano, vicesindaco e assessore all'ambiente del comune di Napoli, l'assessore municipale alla viabilità Anna Donati parlerà delle nuove sfide, in termini progettuali e di partecipazione dei cittadini, che la città partenopea è chiamata ad affrontare per ripensare in modo sostenibile la propria mobilità urbana. Le sfide cui vanno incontro le città del futuro sono legate a sistemi di mobilità sempre più legati all'utilizzo di mezzi di trasporto pubblici, a quelli a nullo o ridotto impatto ambientale e, soprattutto, a comportamenti virtuosi da parte dei cittadini coinvolti sempre di più nei processi decisionali partecipati.

Toccherà poi a Fulvia Fazio, responsabile dell'Unità smart grids e nuove tecnologie di Enel, che parlerà delle reti a supporto della mobilità elettrica. Quindi Massimiliano Curto, responsabile Cres per la Macroregione Alpi-Tirreno del Kyoto Club, si soffermerà sul percorso che dal Patto dei Sindaci sta portando le città italiane verso una conversione “smart”, per raggiungere l'obiettivo 20-20-20: entro il 2020 ridurre le emissioni a effetto serra del 20% e al tempo stesso di aumentare la quota di energie rinnovabili e l'efficienza energetica del 20%. Un esempio concreto, in tal senso, verrà portato da Antonio Dalla Pozza, assessore all'ambiente del comune di Vicenza, che illustrerà il “progetto veloce” per la logistica a zero emissioni proposto con successo (come raccontò l'anno scorso proprio in occasione di una tappa di Corrente in Movimento) nella sua città.

Ma un centro urbano diventa una “smart city”, anche dal punto di vista della mobilità, solo coinvolgendo i singoli cittadini e le imprese private: ecco quindi che Gianluca Cassulo, della D'Appolonia spa, e Paolo Pissarello, vicesindaco di Genova, parleranno dell'esperienza dell'associazione Genova Smart City, realtà che mette in rete amministrazione, operatori economici e centri di ricerca del capoluogo ligure. A seguire interverranno infine Giovanni Pede, dell'Enea, che si soffermerà su energia e sviluppo sostenibile e Francesco Porpora, delegato regionale dell'Associazione nazionale tutela energie rinnovabili (Anter) e responsabile per l'Italia della NWG, che spiegherà il ruolo di Anter per la crescita della mobilità sostenibile e di NWG per lo sviluppo della mobilità elettrica nelle città italiane.
A scuola il 24 maggio

Per quanto riguarda l'incontro a scuola, venerdì 24 maggio Corrente in Movimento sarà con il Festival della Scienza nell'Istituto Comprensivo Duca d'Aosta. Verrà proposto un laboratorio, pensato per le classi quarte e quinte della scuola primaria, concepito in modo da permettere di affrontare trasversalmente, attraverso esempi, giochi ed esperimenti, i concetti di energie rinnovabili, mobilità sostenibile ed efficienza energetica.

Le prossime iniziative di Corrente in Movimento

Dopo l'appuntamento napoletano, Corrente in Movimento proseguirà a Venezia (18 maggio) e Roma (25 maggio), sempre in collaborazione con il “Ciclo di convegni e seminari sul Patto dei Sindaci”. Poi, a settembre, prenderà il via la seconda parte del progetto 2012, per portare nelle piazze italiane il “villaggio dell'innovazione”, uno spazio in cui far confluire idee, progetti, prototipi e pratiche di sostenibilità ed efficienza energetica. Si ripartirà da Genova, il 14 e 15 settembre, per poi proseguire a Milano (21-22 settembre), Roma (28-29 settembre), Napoli (5-6 ottobre) e concluderà a Siracusa, con un convegno il 12 ottobre. Il “villaggio dell'innovazione” sarà anche la vetrina ideale per i vincitori dei due concorsi lanciati da Corrente in Movimento in queste settimane (e che si chiuderanno il 15 luglio): “Rinnoviamo le città”, concorso di idee per trasformare i centri del Bel Paese e per renderli sempre più sostenibili, attraverso l'efficientamento energetico dei loro spazi ed edifici; e “Obiettivo zero”, per raccontare attraverso gli scatti di una macchina fotografica esempi di mobilità sostenibile, di utilizzo di fonti rinnovabili e di buone pratiche attive nelle nostre città.

Per maggiori informazioni sul programma e sui concorsi www.correnteinmovimento.it


0 Comments