Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Shell Eco-marathon 2011: trionfo del team mecc-Sun del Politecnico di Milano


shellRecord assoluto del team italiano mecc-SUN, del Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano, alla Shell Eco-marathon, la competizione tenutasi dal 26 al 28 maggio presso il circuito di Lausitz in Germania.  

Il prototipo a energia solare APOLLO ha confermato il primato mondiale ottenuto l’anno scorso in Inghilterra.

Ecco i numeri della prestazione di Apollo:

  • 9.750 km/litro consumo che avrebbe avuto Apollo se fosse stato alimentato a benzina
  • 1.108 km percorribili da Apollo con un chilowattora (prestazione del migliore veicolo elettrico in gara alle spalle di Apollo: 843 km con un chilowattora)

Il nuovo prototipo è frutto di un impegno pluriennale del team che, in linea con lo spirito della Shell Eco-marathon, ha lavorato per costruire un veicolo che utilizzi la minor quantità di energia per percorrere la maggiore distanza possibile, producendo la minor quantità di emissioni possibile.

Non solo veicoli da record: presente alla competizione anche il prototipo DAFNE, veicolo elettrico ‘urban concept’ che ha registrato un consumo eccezionalmente basso: 125 km/kWh (le vetture elettriche in commercio percorrono circa 5 km/kWh).

Il Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano possiede ormai una notevole esperienza nel campo dei veicoli elettrici, lo dimostrano le realizzazioni finanziate dal bando DRIADE/DAFNE della Regione Lombardia e presentate alla recente kermesse Aria Nuova presso l’Autodromo di Monza.

Il team è supportato dalla Fondazione Politecnico di Milano, che ha lanciato il progetto nel 2004 e dalla Scuola di Ingegneria Industriale dell’Ateneo milanese. E’ composto da professori, ingegneri e soprattutto studenti che credono nel lavoro attento, nello spirito di squadra e di sacrificio per raggiungere gli obiettivi prefissati.




0 Comments