Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Regione Lombardia in corsa al Rally ecologico di Monte Carlo


logo_regione_lombardiaAlla presenza del presidente Roberto Formigoni e dell'assessore regionale alla Qualità dell'ambiente, Massimo Ponzoni, è partita oggi dal Palazzo della Regione Lombardia la Fiat Panda alimentata a metano che parteciperà al Rally di Monte Carlo per veicoli ad energia alternativa

in programma nel fine settimana sulle strade del Principato.

Sulla vettura sono ben visibili il logo di Regione Lombardia e la scritta "Aria Nuova", l'evento scientifico internazionale sul problema delle emissioni inquinanti dei veicoli organizzato dall'Autodromo di Monza, la cui prima edizione si è svolta lo scorso anno con il patrocinio della Regione Lombardia.

Quest'anno, "Aria Nuova" è in programma dall'11 al 14 giugno con seminari, incontri, dibattiti sui problemi dell'ambiente e una gara FIA per veicoli ecologici.

Al 3° Rally Energie alternative di Montecarlo l'Autodromo Nazionale di Monza parteciperà con un proprio equipaggio e, in concomitanza con questo evento, sarà presente anche con uno stand espositivo e informativo all'interno della Ecologic Veichles & Renewable Energies International Conference Exhibition, in programma da oggi fino al 29 marzo presso il Forum Grimaldi.

Le vetture a metano, rispetto al diesel, riducono vicino allo zero l'emissione di particolato, ed emettono un quantitativo di ossidi di azoto inferiore di circa il 90%. Rispetto ai motori a benzina, gli ossidi di azoto emessi sono inferiori di circa il 50%, gli idrocarburi incombusti emessi allo scarico del motore sono per la quasi totalità costituiti dal metano stesso, gas non tossico, e la CO2 è ridotta di circa il 23%, contribuendo così a limitare effetto serra e cambiamenti climatici.

Per la sua struttura molecolare il metano presenta, un'alta resistenza alla detonazione (superiore ai 120 ottani) che permette di utilizzare elevati rapporti di compressione senza bisogno di additivi chimici come accade per le benzine, e questo aumenta il rendimento energetico del motore con una notevole riduzione dei consumi.




0 Comments