Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pi informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Settembre stato il mese record per il carpooling


Anche in Italia, finalmente, si riscopre il piacere di viaggiare in compagnia con un occhio all’ambiente ed uno al portafoglio. I dati pubblicati da Bringme Social Carpooling, il portale made in Italy per l’autostop on-line, decretano l’utilità di questa alternativa di trasporto che consente di condividere la propria auto riducendone i costi è le emissioni inquinanti.
Il caro benzina, gli scioperi e le difficoltà economiche che le famiglie italiane stanno vivendo hanno indotto la riscoperta di vecchie abitudini, quale l’autostop, in grado di ridurre sensibilmente le uscite economiche consentendo risparmi che tal volta superano i 100 euro mensili.

Gerard Albertengo, il fondatore di Bringme Carpooling, spiega così i risultati raggiunti:
<<Dopo le vacanze estive abbiamo riscontrato una forte crescita di offerte di passaggi in auto per le tratte pendolari “casa-lavoro-casa” a testimonianza di una maggiore attenzione alle spese ed alla necessità di abbattere i costi di trasporto che spesso superano il 10% dello stipendio. Il recente interesse dimostrato dai media, tra i quali anche TV7 il rotocalco del TG1, ha dato visibilità a questa alternativa di trasporto che in Europa e negli Stati Uniti è una realtà consolidata da anni>>

Ma cos’è e come funziona il carpooling on-line? Per carpooling si intende “auto di gruppo” o meglio “auto condivisa”. In pratica, grazie a portali web appositamente creati, è possibile inserire, cercare e concordare passaggi in auto per raggiungere la propria sede di studio o lavoro piuttosto che per un viaggio di piacere verso una località turistica od un grande concerto.

Per ogni annuncio e possibile specificare: la data e l’ora della partenza ed eventuali tappe intermedie inoltre possiamo decidere se accettiamo fumatori piuttosto che animali a bordo e cosa non meno importante: quale sarà il contributo richiesto.

La sicurezza del carpooling è garantita dagli strumenti messi a disposizione dal portale tra i quali:

Utente certificato: gli utenti che inviano copia del proprio documento di identità allo staff di Bringme possono ottenere lo status di “utente certificato”

Feedback: per ogni passaggio concordato vi viene richiesto di rilasciare un feedback al vostro compagno di viaggio. I feedback ricevuti sono resi pubblici e visionabili dagli altri utenti.

Viaggi donna per donna: gli utenti di sesso femminile possono inserire viaggi concordabili unicamente tra donne che, con l’aggiunta “dell’utente certificato”, offre maggiore sicurezza.

Abbiamo chiesto a Gerard di quantificarci il risparmio generabile con il carpooling:
<<Con il costo della benzina che in alcuni luoghi ha superato i 2 euro al litro possiamo stimare che percorrere 100 km in auto costi più di 15 euro e con l’aggiunta dei pedaggi autostradali superiamo i 24 euro. Un pendolare che percorre 20 km al giorno per raggiungere la propria sede di studio o lavoro può risparmiare oltre 600 euro all’anno>>

In definitiva viaggiare in carpooling ci consente di ridurre notevolmente i costi della nostra auto e di diminuire le emissioni inquinanti a tutto vantaggio di una mobilità più sostenibile.


1 Comments

Forse non lo sapete ma c'è un progetto di carpooling che...ammuffisce nel comune di Milano da più di 3 anni e la giunta Moratti l'aveva approvato proprio due settimane prima di essere sostituita dalla giunta Pisappia. Avevano anche ricevuto dei soldi dalla Comunità Europea (essendo un progetto che riduce l'inquinamento). Coinvolgeva il Politecnico di Milano e altre aziende (in una di queste ho lavorato e non ha mai ricevuto i soldi o l'ok per realizzare il progetto già finalizzato da tantisimo tempo). Come al solito le buone idee si incagliano nei meandri della pubblica amministrazione!
Ciao!