Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


* * * - -

Sebach: "Ecco quanto siamo Green. Diamo gas anche nel settore”


Il vero sviluppo passa attraverso un impegno quotidiano nel mettere la tutela ambientale in cima alle priorità di un'azienda, sia nella costruzione che nella gestione dei prodotti e dei servizi. Sebach, l’azienda italiana leader nel noleggio dei bagni mobili, racconta la sua economia sostenibile mantenendo l’unicità dei propri bagni: progetta per il disassemblaggio, punta su un numero ridotto ed omogeneo di materiali identificabili nel prodotto, utilizza materiali riciclabili, smaltisce in modo controllato e massimizza il recupero. Per questo non è "verde" solo a parole o solo a bordo della scorpioncina di Ecomotori, con la quale condivide valori legati al rispetto ambientale.

Sebach è stata ad Ecomondo e, proprio da Rimini arriva una importante novità. Conoscere la sostenibilità per affrontarla: ora ci sono strumenti concreti, a partire dalla nuova Norma UNI EN 16194 che regolamenta il servizio dei bagni mobili. E’ stata presentata all’interno di un convegno tecnico a cura di ANIOBAM (Associazione Nazionale Italiana Operatori Bagni Mobili) in collaborazione con Sebach Srl e patrocinato da ASPI (Associazione nazionale di manutenzione e spurgo delle reti fognarie ed idriche). Un momento di grande interesse e di dialogo a 360°, che ha riunito gli operatori del settore in Italia: quanto ne sappiamo noi di bagni mobili? Eppure li usiamo nei cantieri, agli eventi sportivi, nelle piazze e, purtroppo, anche in caso di emergenza.
Nell’ultimo decennio i bagni mobili si sono sempre più diffusi come servizio fondamentale al lavoro e al cittadino, nei cantieri, negli eventi e nelle grandi manifestazioni pubbliche, nelle emergenze, nei parcheggi, nel settore agricolo, in quello industriale…Ma fino a questo momento non c’era ancora stata una regolamentazione completa. Il bagno mobile è diventato un servizio essenziale, da assicurare per le esigenze di carattere temporaneo. Ora la nuova norma UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione) va a colmare questo vuoto. La Norma Europea EN 16194 è stata formalmente promulgata a inizio 2012 e il 12 aprile 2012 è entrata in vigore la corrispondente norma italiana, UNI EN 16194. Viene applicata ai bagni mobili non collegati alla rete fognaria. Si regolamentano non solo i prodotti, ma vengono fissati anche i requisiti essenziali del servizio, determinando il numero dei bagni da dislocare (in funzione dell’afflusso atteso), la distanza massima tra loro, gli intervalli di tempo fra un servizio e l’altro, le modalità del servizio di pulizia…

“Siamo qui per promuovere una linea guida ufficiale e condivisa per gli utilizzatori e gli enti di controllo” - ha detto Luca Gnoli, Presidente Aniobam, all’apertura dell’incontro riminese. “Oggi vengono trattate dagli esperti tre grandi tematiche: normativa, ambientale ed europea”, l’incipit di Antonella Diana, Amministratore Delegato Sebach Srl, che ha moderato il convegno. Sebach, leader italiana nel noleggio dei bagni mobili, non poteva mancare a sostenere questo importante appuntamento.


0 Comments