Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Vicenza: in arrivo tre autobus a metano grazie al contributo della Regione Veneto


autobus_metanoL’assessore alle politiche della mobilità del Veneto Renato Chisso ha  sottoscritto con i responsabili tecnici di settore della Provincia e del  Comune di Venezia l’accordo di programma che prevede l’acquisto di  sette nuovi autobus

per il servizio di trasporto pubblico locale, con un  contributo regionale di un milione 460 mila euro.

L’intesa è stata  sottoscritta in attuazione del programma regionale di investimenti nel  settore, finalizzato appunto all’acquisto di nuovi mezzi. Il  finanziamento della Regione permetterà di inserire nella “flotta” di  ACTV cinque bus interurbani Euro 5 e tre autobus alimentati a metano per  il trasporto urbano.

“L’intesa – ha fatto presente Chisso – prevede  l’erogazione all’amministrazione provinciale di un contributo  complessivo di 175 mila euro, da destinare alla SITA. Il programma di  investimenti regionale – ha aggiunto – mette a disposizione per l’intero  territorio regionale 6 milioni 325 mila euro, con i quali sarà  possibile acquistare complessivamente 34 nuovi autobus. Il finanziamento  è stato ripartito tenendo conto dell’anzianità del parco aziendale;  della percorrenza chilometrica complessiva annuale dell’azienda; della  velocità di spesa dei fondi erogati con il precedente programma;  dell’eventuale acquisto di mezzi interamente a carico dell’azienda  beneficiaria nel periodo di programmazione precedente. In ogni caso il  finanziamento regionale è finalizzato alla sostituzione di autobus in  esercizio da almeno 15 anni. In questo modo – ha concluso Chisso –  vogliamo contenere l’età media del parco autobus adibiti in Veneto al  trasporto pubblico, in funzione di una riduzione dell’inquinamento  atmosferico e dei costi di manutenzione, e di una crescita del comfort e  sicurezza per gli utenti”.




0 Comments