Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Regione Sicilia: il rinnovamento del parco auto parte dal metano


grande_punto_natural_power_002Palermo - Rivoluzioni nell'autoparco della  Regione siciliana per effetto di una direttiva emanata  dell'assessore alla Presidenza, Giovanni Ilarda, nel quadro  del complessivo programma di ammodernamento dell'intero  apparato organizzativo della Regione.  

Le nuove regole  porteranno un risparmio secco e immediato di 186.000 euro  l'anno. ''Anche nel settore delle auto pubbliche - scrive  l'assessore - ritengo sia doveroso intervenire, con politiche  di governance ispirate a moderni criteri gestionali di  efficienza capaci di contribuire a razionalizzare e a ridurre  la spesa pubblica, a recuperare risorse da destinare a scopi  produttivi nell'interesse dei cittadini e alla difesa  dell'ambiente''.

La prima decisione riguarda la immediata riduzione di circa  il 10% della consistenza numerica degli autoveicoli, con un  ''taglio'' riservato alle auto di servizio dei dirigenti ed  un altro che dimezza le autovetture destinate al trasporto di  atti e documenti. Per i dirigenti l'operazione e' collegata  alla riduzione dei dipartimenti, mentre la contrazione dei  mezzi di trasporto della corrispondenza e' stata resa  possibile da un'altra iniziativa all'insegna  dell'innovazione. Previsto anche un piano per l'utilizzazione  cumulativa delle autovetture di servizio, che verranno  assegnate ''in condominio'', in modo da ridurne ulteriormente  il numero.

''Anche per le auto del Governo - si legge nel documento - si  dovranno valutare forme di contenimento dei costi''. A tal  fine Ilarda richiede, inoltre, entro il 30 aprile  ''un'indagine di marketing volta a verificare la possibilita'  e a quantificare il ritorno economico (anche in termini di  servizi collegati all'autoparco) di eventuali  sponsorizzazioni sulle autovetture rimaste per il trasporto  di documenti, salva la compatibilita' di tale forma di  pubblicita' - si precisa - con la posizione dell'ente  pubblico di appartenenza del veicolo''.

La parte piu' innovativa riguarda, pero', l'utilizzazione del  metano per autotrazione. Il direttore commerciale Fiat per il  sud Italia, Pietro Quattrocchi, ha consegnato all'assessore  una Grande Punto a metano che la Regione usera' gratuitamente  per un anno. ''L'utilizzazione del mezzo - ha commentato  Ilarda - si inserisce nel quadro di una pianificazione ben  precisa rivolta al contenimento dei costi e alla difesa  dell'ambiente''.

L'impiego del veicolo consentira' un'adeguata sperimentazione  diretta alla verifica del risparmio, anche attraverso la  comparazione con i costi di gestione delle autovetture a GPL  gia' in uso. ''Se, come penso - evidenzia Ilarda - le  previsioni di risparmio saranno confermate, decidero' la  riconversione dell'intero autoparco''.

''Nell'ambito delle politiche di gestione dell'autoparco  regionale penso - sottolinea l'assessore - sia doveroso  favorire la diffusione delle fonti energetiche meno  inquinanti nel comparto dell'autotrazione, in linea con  l'azione dell'assessore all'Industria e dell'intero governo  in materia''.



0 Comments