Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Pistoia: entra in funzione "Il Micco" la navetta ecologica a metano


miccoDopo il giro inaugurale del 2 aprile "Il Micco", la navetta ecologica a metano, a partire dal 6 Aprile diverrà il principale mezzo di trasporto pubblico per gli spostamenti all’interno della città. Alla conferenza stampa in piazza San Francesco, che ha preceduto la corsa    

di prova sul bus che diverrà una presenza costante con la sua caratteristica e ben riconoscibile grafica, la "M" di Micco contornata da impronte di orsetto, erano presenti, tra gli altri, il sindaco Renzo Berti, l’assessore provinciale alla pianificazione dei trasporti Carlo Cardelli, il presidente di Copit Luciano Del Santo, l’amministratore delegato Federico Toscano ed il direttore Renzo Capperi.

"Con queste iniziative – ha dichiarato il presidente di Copit Luciano del Santo – anche la nostra città si allinea con la tendenza ormai generalizzata che tende ad eliminare le linee diametrali ed a sostituirle con un servizio ad alta frequenza e, per la ridotta lunghezza di percorso, affidabile in termini di rispetto degli orari. L’obiettivo principale che ci prefiggiamo è comunque quello della riduzione dell’inquinamento, attraverso l’eliminazione di ventuno linee di attraversamento e l’utilizzo di bus nuovi a metano con produzione di polveri sottili praticamente nulla. Ci rendiamo conto che questa nuova filosofia di trasporto potrà produrre per qualcuno qualche disagio rispetto alla situazione attuale, ma siamo convinti che l’eventuale sacrificio sia compensato dal poter fruire di una città più vivibile".

"Alleggerire il centro storico dal traffico veicolare – ha spiegato il sindaco Renzo Berti – è un compito sempre più centrale per le amministrazioni locali, per garantire una maggiore fruibilità degli spazi pubblici cittadini ed una qualità della vita migliore. Questo vuol dire attivare pratiche che, senza sacrificare la libertà di movimento dei cittadini, vadano ad impattare meno possibile sulla qualità dell’aria che respiriamo. Il blocco del traffico infatti, operato anche a Pistoia per alcune domeniche all’anno, da solo non può bastare a contenere l’inquinamento da polveri sottili. Servono idee, serve indurre cambiamenti importanti nel modo di muoversi e di concepire i nostri spostamenti all’interno delle città. La riorganizzazione complessiva realizzata da Copit sulla base del Piano urbano della mobilità credo che, una volta entrata nella nostra quotidianità, non potrà che rendere più fluido il traffico nel centro storico, apportando così un contributo fondamentale all’abbattimento dell’inquinamento dell’aria per cui tutti noi siamo chiamati ad agire".

"Il nuovo sistema di trasporto all’interno della città di Pistoia – ha aggiunto l’assessore provinciale alla pianificazione dei trasporti Carlo Cardelli – è sicuramente un grande cambiamento, che coinvolge tutti gli utenti della provincia. Certamente gli iniziali disagi verranno presto dimenticati in favore di un minor inquinamento e di una più agile mobilità, in uno dei nodi più importanti del trasporto pubblico, quale è la città di Pistoia".

Come cambia dal 6 aprile la mobilità cittadina ed il trasporto pubblico

Tutti gli autobus di linea si attesteranno al terminal nord di piazza San Francesco e a quello a sud in piazza Dante Alighieri, di fronte alla stazione ferroviaria. Il Micco, la navetta ecologica ad alta frequenza, collegherà i due terminal, con corse ogni 7-8 minuti.

In questo modo i passeggeri in arrivo ad una delle due fermate potranno salire sulla navetta ecologica senza pagare alcun biglietto aggiuntivo e proseguire per il centro della città. il Micco servirà anche a collegare i parcheggi scambiatori Cellini e Stadio (che sarà servito anche dalla linea 1) con il centro cittadino e la stazione, mentre dai parcheggi Pertini e San Giorgio transiteranno le linee 14, 21, 23, 53, 54, 55 e 56, collegate con la stazione. A restare completamente invariate saranno le corse a servizio delle scuole, contrassegnate dalla sigla "SC".

In sostanza dunque, con il nuovo sistema di trasporto pubblico, saranno eliminate dal centro 21 linee di autobus che fino ad oggi transitavano nel cuore della città ed il nuovo Micco, con corse cadenzate e ad alta frequenza, garantirà maggiore fluidità del traffico veicolare e più puntualità rispetto alla vecchia rete, perché i percorsi saranno più brevi.

La nuova rete sarà costituita da 8 nuove linee con capolinea in piazza San Francesco e alla stazione, mentre 17 delle vecchie linee urbane ed extraurbane, cambieranno i propri percorsi, per attestarsi tutte ai due capolinea.

Per favorire quanto più possibile la conoscenza da parte degli utenti del nuovo sistema di trasporto pubblico da e per la città, Copit ha realizzato tutta una serie di opuscoli informativi distribuiti direttamente nelle cassette postali dei cittadini pistoiesi.

Ulteriori opuscoli, compresi quelli dedicati alle singole linee, sono disponibili lungo le direttrici modificate ed alla biglietteria Copit in piazza della stazione.

Per avere ulteriori informazioni i cittadini utenti del servizio possono rivolgersi direttamente a Copit, telefonando al numero verde 800.277825.




0 Comments