Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Nuova Opel Zafira Tourer: debutto a Francoforte; le versioni Metano e Gpl arriveranno dopo il lancio


Zafira_Tourer_01La Opel Zafira Tourer farà il debutto mondiale al 64° Salone  Internazionale di Francoforte, che si svolgerà dal 15 al 25 Settembre  2011. Grazie al perfetto connubio di funzionalità e benessere, Zafira  Tourer

porta nel segmento delle monovolume  la qualità superiore e le  tecnologie innovative di Insignia, insieme al linguaggio stilistico  Opel: “l’arte scultorea incontra la precisione tedesca”.

Il nome “Tourer” indica un vero e proprio salto in avanti: con il  sistema di sedute Flex7 ampiamente riprogettato, la terza generazione  della monovolume compatta Opel definisce nuovi standard in termini di  flessibilità dell’abitacolo e qualità premium. Ma la metamorfosi va  oltre la possibilità di trasformare ancor più radicalmente la  disposizione dei sedili nell’abitacolo: l’intera esperienza sale di  livello. Alla qualità di classe superiore si accompagna una guida  rilassata, grazie all’evoluzione del design, un abitacolo spazioso, un  telaio migliorato ed evoluto e tecnologie innovative che aumentano  confort e sicurezza.

Punto di riferimento per la flessibilità, offre ai passeggeri posteriori la sensazione di viaggiare in prima classe

Quando fu lanciata nel 1999, la prima generazione di Opel Zafira non  era solo la prima sette posti nel proprio segmento, ma definiva nuovi  standard grazie alla sua flessibilità pienamente integrata a bordo, che  consentiva di non dover smontare e mettere da parte i pesanti sedili.  Dal 1999, Opel ha venduto oltre 2,2 milioni di unità di Zafira nelle sue  due generazioni in Europa. Insieme a Meriva, vettura leader europea nel  settore delle piccole monovolume, Zafira ha reso Opel il punto di  riferimento per la flessibilità nel segmento delle monovolume.

La massima flessibilità resta il biglietto da visita della nuova  Zafira Tourer. I tecnici Opel hanno considerevolmente migliorato il  sistema di sedute intelligenti Flex7. L’intera terza fila può essere  sempre abbattuta a filo con il piano del vano bagagli, mentre la seconda  fila è stata completamente riprogettata: non più un divanetto unico,  bensì tre sedili individuali e separati che è possibile abbattere e  spostare indipendentemente. Per ognuno la regolazione longitudinale è di  ben 210 mm.

I passeggeri nella seconda fila possono inoltre sfruttare l’originale  sistema Lounge Seating  che garantisce ampio spazio di seduta ed  elevato comfort, proprio come in una limousine. Grazie a un intelligente  meccanismo di abbattimento, lo schienale del sedile centrale nella  seconda fila può piegarsi su se stesso, trasformandosi così in un comodo  bracciolo per i passeggeri dei sedili esterni. Il movimento  longitudinale dei sedili esterni in questo caso arriva a 280 mm – 70 mm  in più rispetto alla versione standard, e 80 mm in più dell’attuale  Zafira.

Inoltre i sedili esterni si possono spostare di 50 mm verso il centro dell’abitacolo, una novità assoluta nel segmento.

Questa caratteristica innovativa genera un movimento longitudinale e  laterale che garantisce il massimo confort e la sensazione unica di  viaggiare su una “lounge su 4 ruote”, con il massimo spazio individuale e  la migliore ergonomia, dato che i passeggeri possono cambiare posizione  come preferiscono durante il viaggio. Questo accento sul comfort  personale rende Zafira Tourer molto più di una vettura famigliare. I  designer Opel hanno trasformato un abitacolo flessibile in un’oasi di  benessere, un luogo dove rilassarsi e godere di una atmosfera spaziosa,  che ci si debba spostare per lavoro o si affronti un lungo viaggio con  gli amici.

Caratteristiche uniche per aumentare ulteriormente la flessibilità di Zafira Tourer

Grazie all’abitacolo particolarmente spazioso e al sistema di sedute  flessibile, Zafira Tourer offre un volume di carico di 710 litri nella  configurazione a cinque posti (65 litri in più rispetto all’attuale  Zafira), e fino a 1860 litri (+ 40 litri) con tutti i sedili posteriori  abbattuti.

Molti sono i vani di stivaggio, tra cui la rivoluzionaria e  multifunzionale FlexConsole, un ulteriore progresso dell’innovativo  sistema FlexRail presentato lo scorso anno su Meriva. Questa innovazione  definisce un nuovo standard ed è uno dei tanti esempi della  flessibilità di classe superiore di Zafira Tourer. Il bracciolo contiene  un vano portaoggetti e, insieme al portabicchieri, può spostarsi lungo  le guide di alluminio per essere portato nella posizione desiderata,  consentendo di usare in modo flessibile l’ampio spazio tra i sedili  anteriori, proprio dove è più accessibile e utile.

Sulla nuova Zafira Tourer debutta anche la seconda generazione del  portabici integrato FlexFix, un’ esclusiva Opel. Fino a oggi sono circa  60.000 i clienti Opel che hanno scelto questo portabici molto  apprezzato, integrato nel paraurti posteriore e che si estrae come un  semplice cassetto. Sfruttando l’esperienza della prima generazione, il  sistema è stato rielaborato e dotato di un nuovo dispositivo di  fissaggio che lo rende ancora più funzionale e facile da usare.

Look atletico e originale per Zafira Tourer

“Zafira è l’icona della flessibilità di Opel, e noi volevamo inserire  nella terza generazione degli elementi emotivi e di qualità superiore  ,” ha dichiarato Mark Adams, Vice Presidente responsabile del Design  Opel/Vauxhall. “Opel Zafira Tourer si distingue per il suo aspetto  slanciato e sportivo e per una sensazione di classe superiore.”

L’originale frontale con l’aggressiva grafica a doppio “boomerang”  dalla parte superiore dei fari a quella inferiore dei fendinebbia, la  caratteristica piega centrale Opel e l’aggressiva griglia trapezoidale  creano un look dinamico e originale, insolito per una monovolume. Come  in tutti gli altri modelli della gamma, i gruppi ottici anteriori sono  caratterizzati dalla tipica grafica Opel “ad ala” delle luci di la  marcia diurna.

Le forme di Zafira Tourer sono slanciate e aerodinamiche e ricordano  un treno ad alta velocità. La linea di cintura sale verso l’alto  assumendo la forma di una mazza da golf con l’effetto visuale di  spingere il veicolo in avanti, mentre la caratteristica “lama” Opel  scolpisce la fiancata e la rende dinamica.

La forma ad ala dei fari anteriori si ripete nei gruppi ottici  posteriori, e può essere ulteriormente sottolineata dalle luci a LED. La  barra cromata orizzontale con il logo Opel si allunga e penetra nei  gruppi ottici con una soluzione innovativa caratterizzando Zafira Tourer  per il suo aspetto sportivo, sottolineandone l’ampio posteriore e  aggiungendo un ulteriore tocco premium.

Per quanto riguarda l’abitacolo, è notevolmente migliorata la  visibilità del posto guida, grazie al design completamente nuovo della  zona frontale, con i sottili montanti anteriori, gli ampi finestrini  laterali e la nuova posizione dello specchietto retrovisore, ora montato  sul pannello della portiera.

La qualità premium degli interni è sottolineata dalle forme dinamiche  e scultoree e dalla sensazione di comfort e spaziosità. L’atmosfera  luminosa e ariosa dell’abitacolo di Zafira Tourer può essere  ulteriormente evidenziata dal parabrezza panoramico a richiesta, una  innovazione introdotta da Opel nel 2005 nella Astra GTC, che si raccorda  con l’ampio tetto panoramico che prosegue fino al posteriore del  veicolo.

Il telaio attivo FlexRide aumenta comfort e sicurezza di guida

Il telaio meccatronico di Zafira Tourer è stato progettato per  garantire livelli eccellenti di comfort e sicurezza, e quindi una  esperienza di guida rilassata. Rispetto alla generazione precedente,  passo e carreggiata sono aumentati sostanzialmente, a vantaggio del  comfort di guida e della stabilità: il passo è ora di 2.760 mm (+ 57  mm), mentre la carreggiata anteriore è di 1.584 mm (+ 96 mm) e quella  posteriore di 1.588 mm (+ 78 mm).

Zafira Tourer è dotata dello stesso asse anteriore di Insignia, con  sottotelaio isolato e montante McPherson. La disposizione dell’asse  posteriore è unica tra le monovolume in quanto, analogamente ad Astra,  unisce assale torcente e parallelogramma di Watt. Una struttura che  presenta molteplici vantaggi: garantisce eccellente stabilità/controllo,  comfort e isolamento acustico e allo stesso tempo è più leggera e  compatta rispetto a un sistema multi-link che, per esempio, non  lascerebbe spazio sufficiente all’inserimento del portabici integrato  FlexFix .

Un’altra rarità tra le monovolume, il sistema intelligente di  controllo attivo dell’autotelaio FlexRide aumenta confort e sicurezza di  guida (a richiesta sulla Zafira Tourer) adattandosi automaticamente  alle condizioni della strada, alla velocità in curva, ai movimenti del  veicolo e allo stile di guida personale per garantire la massima  stabilità. Tre le possibili impostazioni: l’equilibrata modalità  Standard, la modalità comfort “Tour” e la più attiva modalità “Sport”.

Aumenta la sicurezza grazie ai sistemi intelligenti di assistenza

Una serie di sistemi innovativi di assistenza alla guida aumentano il comfort e la sicurezza nella nuova Zafira Tourer.

  • Una novità nella gamma Opel,l’ Adaptive Cruise Control (ACC), con radar e supporto frenante aggiuntivo in caso di imminente collisione Collision Mitigating Braking (CMB), misura la distanza rispetto ai veicoli che precedono. In caso di  mancato rispetto della distanza di sicurezza impostata, il sistema  riduce automaticamente la velocità del veicolo o, in casi estremi,  aziona la frenata di emergenza per impedire un incidente.

Sulla Zafira Tourer debutta anche la videocamera Opel Eye di seconda generazione. E’ sempre dotata dell’ormai noto Avviso di superamento corsia Lane Departure Warning (LDW), mentre il dispositivo di Riconoscimento segnali stradali Traffic Sign Recognition (TSR) è stato migliorato e ampliato, tanto che adesso la videocamera è dotata di alcune nuove funzionalità:

  • L’indicatore di distanza Following Distance Indication (FDI) comunica visivamente al guidatore la distanza rispetto al veicolo che precede.
  • Il Forward Collision Alert (FCA) avverte il guidatore con segnali visivi e acustici del pericolo di scontro imminente con il veicolo che precede.
  • Il sistema Intelligent Light Ranging (ILR) aggiunge una nuova funzionalità ai fari anteriori adattabili Advanced Forward Lighting (AFL+) al bi-xenon:  il fascio luminoso dei fari anteriori viene  adattato costantemente alla distanza dei veicoli che precedono per  ottimizzare l’illuminazione della strada senza accecare.

Sulla Zafira Tourer debuttano altri sistemi innovativi di assistenza alla guida:

  • Il Side Blind Spot Alert (SBSA) avvisa il guidatore del pericolo di incidente in caso di cambio corsia.
  • Per facilitare le manovre di parcheggio, il sistema di assistenza al parcheggio Advanced Park Assist (APA) aiuta a trovare uno spazio adeguato per parcheggiare e facilita la manovra; la videocamera posteriore Rear View Camera rende un gioco da ragazzi anche muoversi negli spazi ristretti.

Una gamma di motori diesel e benzina di grande efficienza

Al momento del lancio previsto per il prossimo autunno, Opel Zafira  Tourer sarà disponibile con tre versioni del motore turbodiesel  common-rail 2.0 CDTI già presente su Insignia e Astra. Le potenze sono  81 kW/110 cv e 96 kW/130 cv, mentre il propulsore al vertice della gamma  è stato rielaborato per erogare 121 kW/165 cv. Le motorizzazioni  benzina comprendono due unità turbo downsized 1.4 ECOTEC caratterizzate  da bassi consumi di carburante, con 88 kW/120 cv e 103 kW/140 cv. Le  trasmissioni saranno manuali e automatiche a sei velocità.

La nuova tecnologia Start/Stop di Opel che consente di ridurre i  consumi di carburante, in particolare nel caotico traffico urbano, viene  offerta viene offerta in Italia sul  2.0 CDTI 165 cv.

Subito dopo il debutto, la gamma Zafira Tourer si amplierà con   varianti alimentate a Metano (CNG) e Gas di Petrolio Liquefatto (GPL).

L’ampia offerta di monovolume Opel con due modelli Zafira

Il segmento delle monovolume compatte ha ripreso a crescere  dall’inizio del 2010, e riceverà ulteriore stimolo da Opel. L’attuale  Opel Zafira resterà in listino insieme alla nuova e più raffinata Zafira  Tourer, per consentire ai clienti tradizionali di poter scegliere una  monovolume funzionale e flessibile a un prezzo estremamente  concorrenziale.

La gamma delle monovolume Opel comprende quindi la mini-monovolume  Agila (lunghezza: 3,74 metri), la piccola Meriva (4,29 m) e le compatte  Zafira (4,47 m) e Zafira Tourer (4,66 m).

I modelli Zafira saranno costruiti esclusivamente presso lo stabilimento tedesco Opel di Bochum.



0 Comments