Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


* * * * *

Iveco consegna 30 Stralis a metano liquido (LNG) a LC3


Consegnati a Piacenza il secondo lotto di Stralis Hi-Way alimentati a gas naturale liquefatto (LNG) alla società LC3. Questi 30 mezzi fanno parte di una più ampia fornitura di 50 veicoli Stralis LNG, tra i primi a circolare sul territorio nazionale grazie alla prima stazione di gas naturale liquefatto a Piacenza.
 
Sono stati consegnati 30 Stralis Hi-Way LNG Euro VI, veicoli della gamma pesante Iveco alimentati a gas naturale liquefatto, a LC3, società di Gubbio specializzata nel settore del trasporto merci a temperatura controllata e portacontainer, in particolare quello dedicato alla grande distribuzione organizzata, da sempre impegnata nell’applicazione sui propri veicoli di soluzioni tecnologiche alternative.
 
Gli Stralis Natural Power consegnati a LC3, modello AT440S33T/P alimentati a gas naturale liquefatto, sono equipaggiati con motore Cursor 8 C-LNG Euro VI da 330 Cv, hanno un serbatoio criogenico LNG da 510 litri e 4 serbatoi CNG da 70 litri che permettono un’autonomia complessiva di oltre 750 chilometri, consentendo così il loro impiego anche sulla media e lunga percorrenza.
 
Da un punto di vista della sostenibilità economica, il risparmio complessivo del costo totale di esercizio (TCO) di un veicolo LNG è oltre al 10%. Il gas naturale ha infatti un costo alla pompa decisamente inferiore rispetto al Diesel, consentendo una sensibile riduzione del costo del combustibile, che rappresenta la voce più importante del TCO.


2 Comments

Credevo ci fosse un risparmio molto superiore. Questi camion costano molto di più rispetto alle versioni a gasolio?

Foto
Nicola Ventura
mag 04 2015 05:34

Sui mezzi pesanti il rendimento dei motori e le necessità di tipologia di erogazione (più coppia che cavalli in termini assoluti) limano il margine del metano sul diesel. Il costo iniziale è sicuramente superiore perchè i serbatoi criogenici hanno un costo ancora elevato.

L'esperienza accumulata mi fa dire con un buon grado di sicurezza che la scelta migliore sul fronte economico per i mezzi pesanti è il mix diesel-metano.