Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

IAA 2010: La tecnologia Bosch per gli impianti diesel - metano


sistema_Bosch_CNG_metanoI motori benzina e diesel che possono essere alimentati anche a gas naturale stanno assumendo un ruolo sempre più importante nel mercato dei veicoli commerciali. L'alimentazione a metano, se confrontata alla benzina, produce il 25% di CO2 in meno.

Oltre a contribuire alla riduzione delle emissioni nocive, questi motori permettono di contenere anche i costi di gestione.

I motori alimentati esclusivamente a gas naturale – i cosiddetti propulsori monovalenti o monofuel – sono oggi utilizzati principalmente per il traffico urbano, per esempio negli autobus di linea e negli automezzi di raccolta dei rifiuti. In questi veicoli, il metano viene iniettato nella camera di combustione di un motore diesel convertito con una pressione di circa 6 bar. Il motore è inoltre equipaggiato con candele e bobine per l'accensione della miscela di aria e gas naturale. I motori monovalenti sono oggi in grado di soddisfare i limiti di emissioni Euro 4.

Per i veicoli commerciali medi e pesanti sono disponibili anche i cosiddetti motori bifuel, o bivalenti. Questi propulsori permettono di sostituire con gas naturale fino al 97% del combustibile diesel. Nei sistemi bifuel, l'iniezione pilota di gasolio accende anche il metano, eliminando la necessità di un dispositivo di accensione esterno. I motori bifuel offrono una maggiore indipendenza nelle zone in cui il rifornimento di metano risulta più difficoltosa, poiché possono essere alimentati anche soltanto con il combustibile diesel.

L'iniettore per gas naturale NGI2 di Bosch, affidabile ed estremamente compatto, può essere utilizzato sia nei sistemi monofuel sia in quelli bifuel. Lo stesso vale per le centraline EGC4 e EGC10, che possono controllare sia le funzioni dei motori convenzionali che le valvole di iniezione del metano; possono inoltre gestire il modulo di regolazione della pressione e le valvole di chiusura del serbatoio e monitorare i sensori di alta e bassa pressione. Nel funzionamento bifuel, un'interfaccia di comunicazione collega l'unità di controllo del metano con una centralina separata utilizzata per l'iniezione di gasolio convenzionale.

I sistemi bifuel sono utilizzati anche nei veicoli commerciali leggeri, alimentati da una combinazione di gas naturale e benzina. Questi sistemi sono basati su una variante modificata dei motori a benzina. Per il mercato dei veicoli commerciali leggeri, Bosch offre inoltre l'iniettore per gas naturale NGI2, da anni impiegato con successo nelle autovetture, e l'unità di controllo per motori bifuel NG Motronic, basata sulla centralina Motronic per l'iniezione di benzina. L'NG Motronic permette di passare dall'alimentazione a gas naturale a quella a benzina anche durante la marcia, senza alcuna interruzione dell'erogazione di coppia. L'uso di una singola unità di controllo per l'iniezione di benzina e gas naturale permette di ridurre i costi e semplifica l'integrazione del sistema nei veicoli commerciali leggeri.




0 Comments