Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Grand C4 Picasso Bi Energy M


Grand C4 Picasso Bi Energy MFedele alla sua tradizione innovativa, Citroën è impegnata da anni nello sviluppo e nella commercializzazione di veicoli dotati di tecnologie per la protezione dell’ambiente.

A conferma di questa politica, Citroën presenta Grand C4 Picasso “Bi Energy M”, con motorizzazione 1.8 16 valvole ed alimentazione Bi-Fuel, che consente di utilizzare la vettura in ogni luogo senza limitazioni. La potenza è di 92 kW, in caso di uso a benzina, e di circa 86,5 kW (117 cv) in caso di uso a metano.

Grand C4 Picasso “Bi Energy M” è dotata di doppia centralina di controllo del motore e di un sistema denominato “Sequent Plug & Drive”, sistema bi-carburante a benzina verde e gas metano ad iniezione sequenziale fasata multipoint, per entrambi i sistemi di alimentazione.

“Sequent Plug & Drive” è il nuovo sistema di alimentazione di gas naturale sviluppato dalla pluriennale esperienza di BRC nel settore degli impianti di alimentazione gassosa per autotrazione.
Nato sulla base delle esperienze dei sistemi “Sequent” è, però, caratterizzato da un approccio totalmente innovativo e fortemente mirato alla gestione del gas naturale (metano) come carburante per i motori ad accensione comandata. Il sistema si basa su una struttura “hardware” consolidata che comprende il riduttore di pressione Zenith con il filtro integrato, gli iniettori BRC, il sensore di pressione e temperatura integrato nel rail ed una centralina elettronica potente e robusta.

L'innovazione principale risiede nel “software” di controllo motore che, grazie a nuovi algoritmi di gestione, consente di ottimizzare la dosatura del carburante gassoso in modo semplice e sicuro, grazie all'auto-apprendimento del calcolatore "metano", consentendo un preciso e costante adattamento del sistema di iniezione del gas al resto del "sistema veicolo".

Questo permette di mantenere nel tempo un'ottimale integrazione dei due sistemi di iniezione, quello del gas e quello della benzina, seguendo le varie condizioni di funzionamento del veicolo, che possono cambiare anche solo per la normale usura degli organi o per lievi variazioni nella composizione chimica del metano stesso.

Il metano è contenuto in 5 bombole di 3 dimensioni diverse, al fine di ottimizzare il loro posizionamento e mantenere una buona disponibilità di spazio per i bagagli (420 litri circa).

Esse sono disposte trasversalmente sul pavimento del bagagliaio, con una capacità totale di 130 litri, corrispondenti a 21 kg circa. di metano alla pressione di circa 220 bar, per un’autonomia a metano in utilizzo normale che può raggiungere circa 350 km.

{gallery}ecoveicoli/Citroen/Grand_C4_Picasso_BiEnergyM:100:50:0{/gallery}

E’ importante segnalare che il serbatoio della benzina mantiene una capacità di ben 60 litri e, durante il funzionamento a benzina, le prestazioni del motore non sono degradate, garantendo, quindi, una normale mobilità anche nelle zone o nei paesi dove i distributori di metano sono poco diffusi.

Il gas, in seguito a opportune riduzioni di pressione, viene distribuito e iniettato mediante iniettori elettromeccanici
dedicati cilindro per cilindro in fase gassosa a circa 2 bar di pressione con la stessa logica del sistema sequenziale fasato utilizzato nell’alimentazione a benzina. Il costo del "pieno" è di circa 16,8 euro.

Al fine di garantire l'integrazione con il sistema di controllo motore per il funzionamento a benzina e di soddisfare i
requisiti richiesti dalla legislazione europea sulla "Diagnostica Imbarcata" (OBD – On Board Diagnostics), che ha il compito di garantire il corretto funzionamento degli organi del veicolo preposti al controllo delle emissioni inquinanti e di segnalare eventuali derive rispetto ai valori omologati, “Sequent Plug & Drive” è dotato di una diagnostica evoluta sul sistema gas e consente la diagnostica OBD per entrambi i tipi di carburante.
In questo modo il sistema soddisfa i requisiti richiesti dal livello tecnologico delle generazioni di automobili Citroën, presenti e future, non solo per quel che riguarda le emissioni inquinanti, ma anche per un riguardo particolare alla diagnosi del sistema antinquinamento.

Grand C4 Picasso Bi Energy M completa l’offerta Citroën della gamma a metano, affiancando C3 Bi Energy M. Come C3, anche Grand C4 Picasso Bi Energy M gode del massimo degli eco-incentivi previsti dallo Stato per impianti GPL e metano, per una somma pari a Euro 1.500, ed è coperta da 2 anni di garanzia.
Commercializzata dal mese di settembre, il prezzo di listino di Grand C4 Picasso Bi Energy M parte da Euro 25.790 chiavi in mano.




0 Comments