Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


* * * * -

Fino al 18% di risparmio con il diesel-metano di Ecomotive Solutions


Ecomotive Solutions, azienda del gruppo Holdim, riferimento a livello internazionale come specialista della calibrazione motore, ha di recente presentato i risultati di una sperimentazione su strada della sua piattaforma elettronica dual fuel d-gid applicata a un Iveco Stralis 450 Euro 5, alimentato con metano (sia gassoso sia liquido) e gasolio. I test, condotti nell’ambito di un progetto promosso dall’Associazione Industriale Bresciana, dalla società consortile CSEAB e dal FAI di Brescia, con la partecipazione dell’Università di Brescia e dell’ENEA, aveva come obiettivo quello di dimostrare l’efficacia della tecnologia dual fuel su di un veicolo omologato Euro 5, in una reale situazione di
lavoro su strada.
 
La sperimentazione su strada condotta sul veicolo messo a disposizione dall’azienda bresciana Ghidini Rok, ha dimostrato dopo 12.500 Km (75% in autostrada e 25% su strade statali e di montagna) un risparmio di gasolio medio di oltre il 44 %, corrispondente a circa il 18,8%* di riduzione del costo carburante. Test effettuati sulla coppia e sulla potenza del mezzo dual fuel, hanno provato che non vi sono variazioni rispetto ad un utilizzo con solo gasolio.
 
La tecnologia dual fuel d-gid ha dimostrato che, oltre alle evidenti ricadute positive in termini di costi di esercizio, sono notevoli anche i vantaggi dal punto di vista ambientale. L’utilizzo di un gas come il metano/biometano e di una miscela povera di gasolio riduce infatti significativamente le emissioni di CO2 e di Particolato (PM) del motore. Ma non solo. La rumorosità del motore viene ridotta fino a 5dB grazie alla combustione del gas naturale e la qualità dell’olio non viene deteriorata con la stessa progressione del mezzo originale, per effetto della diminuzione in media del 50% dei depositi carboniosi del gasolio a parità di temperature e pressioni di esercizio.
 
La partecipazione al progetto dell’università di Brescia ha consentito di condurre l’analisi dei rischi di un impianto dual fuel metano liquido LNG/diesel provandone la sicurezza intrinseca, mentre l’ENEA ha svolto una ricerca sull’utilizzo della miscela metano gasolio per l’autotrasporto professionale, rivolta a dimostrare il beneficio ambientale di questa soluzione di retrofit, se applicata su vasta scala a livello nazionale.
 
Ricordiamo che la piattaforma dual fuel d-gid (diesel gas - iniezione dinamica) sviluppata da Ecomotive Solutions è in grado di alimentare un motore diesel simultaneamente con una miscela di gas (Metano, GNL/LNG, GPL, Biometano, Syngas, Idrometano, etc.) e gasolio. L’applicazione del sistema d-gid non modifica in alcun modo la natura del motore Diesel mantenendone inalterate prestazioni ed efficienza iniziali; inoltre in mancanza della disponibilità di gas, il sistema torna a lavorare automaticamente con gasolio al 100%.
 
Esiste in Italia una rete di installatori certificati da Ecomotive Solutions per la conversione di veicoli pesanti con sistema dual fuel d-gid, capace di intervenire su mezzi singoli o flotte, curando ogni operazione dall’installazione alla messa su strada del veicolo.
 
Il sistema dual fuel d-gid è omologato dal Ministero dei Trasporti Italiano per l’applicazione su veicoli pesanti fino alla categoria Euro 5, mentre è già in fase di sviluppo presso i laboratori Ecomotive Solutions l’applicazione per motori Euro 6.
 
*dati relativi al costo medio di gasolio e gas metano nel periodo novembre/dicembre 2014)


0 Comments