Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


* * * * *

Chrysler 300 5.7L Hemi V8 CNG Bi-Fuel, per sedurre gli USA con il metano


Negli USA il metano per autotrazione in questi ultimi anni sta conoscendo una crescente popolarità grazie all'impennata dello sfruttamento dello "shale gas" o gas da argille, un metano che si forma dalla decomposizione della materia organica contenuta in alcune argille che nell'ultimo decennio è arrivato a coprire circa il 25% del fabbisogno interno. Naturale quindi che i costruttori inizino a guardare con interesse a questo carburante alternativo, nonostante negli States i distributori di metano siano appena 586 (circa 2.000 contando le pompe private) contro i 200.000 distributori di benzina e Diesel.

In prima fila non poteva che esserci la Chrysler, che da quando è passata sotto la guida della Fiat, che in Europa è leader nel mercato delle auto a metano, ha virato sul metano proponendo le versioni CNG dei "light trucks" RAM F-250 ed F-350, subito inseguita da General Motors con le versioni bifuel di Chevrolet Silverado e del GMC Sierra 2500 HD. La sola auto a metano in vendita negli Stati Uniti, però, rimane giapponese ed è la berlina Honda Civic CNG, venduta nel 2012 in appena 2.000 esemplari. La prossima potrebbe essere finalmente una Chrysler: la Casa di Auburn Hills insieme a Landi Renzo USA, ha da qualche settimana messo a punto una Chrysler 300 equipaggiata con la potente motorizzazione V8 HEMI da 5.7 litri in versione bifuel benzina/metano.

Si tratta al momento di una "show car", di un'auto destinata cioè a scopi promozionali che probabilmente è il preludio ad una versione prodotta in serie che potrebbe essere lanciata appena le condizioni del mercato americano saranno maggiormente favorevoli al metano.
 
Stupisce però che al di qua dell'Oceano Fiat non abbia ancora pensato a proporre le versioni bifuel dei modelli di derivazione Chrysler come la nuova Lancia Thema, che è proprio la "gemella" italiana della Chrysler 300, e della Fiat Freemont, disponibili entrambe con motorizzazioni Diesel oppure con gli stessi (e assetati) propulsori a benzina con i quali vengono commercializzate in patria ma mai apprezzati dal mercato italiano per via dell'alto prezzo alla pompa della benzina.


4 Comments

La faranno bifuel e con sole due bombole da 20L nel pianale in modo da poter andare almeno dal distributore fino a casa (ma non viceversa)?

Ahahaha

Foto
Nicola Ventura
mag 24 2013 05:40

Non abbiamo i dati tecnici di questa "concept" ma va detto che può essere utile anche come semplice "show car" per mostrare al pubblico le potenzialità del metano anche su mezzi "importanti". Ricorda che Landi è sempre comunque un produttore per impianti aftermarket e il mercato americano è pieno zeppo di enormi suv/pickup che ben si prestano alla metanizzazione.

 

Insomma, trascurando il fatto che io acquisterei stravolentieri una Chrysler 300/Lancia Thema con questo magnifico motorone (ancora meglio se SRT8), ogni mezzo è buono perchè si parli del metano e delle sue caratteristiche.

300/Thema? No dai, da te non me lo aspettavo. Quella specie di transatlantico... ti pollicioverso

 

Effettivamente in quei bestioni, soprattutto pick-up di 6-7m di spazio per le bombole ce n'è a iosa, sopra, sotto...

Foto
Nicola Ventura
mag 30 2013 10:34

Per la cronaca dalla Landi Renzo ci hanno fatto sapere che in questa show car sono state installate 2 bombole da 50 litri (circa 16-17 kg di metano) nel bagagliaio.

La Chrysler 300 è in grado di percorrere 171 miglia (circa 275 km) a metano portando l'autonomia complessiva, nel ciclo medio, da 600 a 875 km.