Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

ATC Terni: 11 autobus a metano entro il 2010


autobus_metanoTERNI - Un impianto fotovoltaico per   l'officina di Maratta ed il rinnovo, in due anni, del parco   macchine fanno parte del piano di potenziamento dell'offerta di   servizi dell'Atc, l'azienda pubblica di trasporti di Terni.      

Il progetto e' stato illustrato stamani in una conferenza   stampa dal presidente dell'azienda pubblica di trasporti, Sergio   Sbarzella. Tra il 2009 e il 2010 l'Atc acquistera' 35 nuovi   autobus, quattro dei quali saranno elettrici, 20 a gasolio con   caratteristiche Euro 5 ed undici a metano. L'80 per cento dei   mezzi avra' una lunghezza dai 6 metri e mezzo ai dieci e mezzo e   sara' dotato di pedane per disabili, mentre il 20 per cento dei   mezzi sara' lungo 12 metri e sara' utilizzato fuori citta'.  L'investimento previsto e' di otto milioni di euro.

''Tutta la rete urbana di Terni - ha spiegato Sbarzella -   sara' servita da bus elettrici e a metano quindi con innegabili   benefici dal punto di vista ambientale inquinamento''.     Per dotare di un impianto fotovoltaico l'officina di Maratta.  e' in corso la gara di assegnazione dei lavori. L'impianto   comprendera' 1.600 moduli fotovoltaici con una potenza di 230   kilowatt in grado di assicurare tra il 60 ed il 65 per cento del   fabbisogno energetico della struttura.     '

'Con quest'energia alternativa - ha sottolineato Sbarzella-   si risparmieranno annualmente 75 tonnellate di olio combustibile   e non verranno immesse nell'atmosfera 225 tonnellate annue di   anidride carbonica''. Oltre all'impianto fotovoltaioco saranno   migliorate le tettoie dell'officina con due interventi che   comporteranno un investimento di circa un milione e 800.000   euro. I lavori partiranno al massimo tra un paio di mesi.

Fonte: http://www.ansa.it




0 Comments