Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Anteprima mondiale Ducato e Fiorino in versione Natural Power


fiat_professionalAl Salone di Hannover debuttano due anteprime mondiali di Fiat Professional: Ducato e Fiorino Natural Power. Due soluzioni concrete e in perfetta sintonia con l’approccio di Fiat Group Automobiles alle tematiche ambientali.
Il Gruppo ritiene infatti che la propulsione a metano sia oggi la scelta tecnologica più appropriata e immediatamente disponibile per risolvere i problemi di inquinamento nelle aree urbane. Ciò perché l'uso del metano presenta una valenza positiva sul piano dei benefici ambientali (riduzione di circa il 23% delle emissioni di CO2 e praticamente nulle le emissioni del particolato). Senza contare che, sotto l'aspetto economico, la scelta del metano si conferma una valida alternativa ai combustibili tradizionali (gasolio e benzina) sempre più suscettibili di aumenti di prezzo.
Per il cliente ciò significa la possibilità di circolare in tutte le aree urbane soggette a limitazioni di traffico (legate all’eccessiva presenza di emissioni inquinanti), oltre che poter parcheggiare il veicolo anche in autorimessa in assoluta sicurezza.
Inoltre, le reti di distribuzione del metano diventano sempre più capillari: in Italia, per esempio, attualmente si contano oltre 600 impianti con una previsione di circa 100 nuovi distributori di prossima apertura.
Con le versioni Natural Power di Ducato e Fiorino, Fiat Group Automobiles punta a rafforzare ulteriormente la propria posizione nel campo dei veicoli OEM a metano: nel 2007, il solo brand Fiat Professional ha fatto registrare il 47% delle immatricolazioni di veicoli commerciali a metano in Europa (il 66,8% in Italia). Nel segmento 1B, con Doblò Natural Power in particolare, Fiat Professional è leader con il 45% di quota in Europa.
Tocca oggi alle versioni a metano-benzina di Fiorino e Ducato contribuire a questi straordinari risultati finora raggiunti.


Ducato Natural Power

Ad Hannover il pubblico può ammirare un Ducato Natural Power nella configurazione Furgone Maxi Lastrato, passo medio, tetto alto (11,5 m3 di volumetria). Il veicolo a doppia alimentazione metano-benzina assicura ottime performance, consumi contenuti e soprattutto minime emissioni. Merito del propulsore da 3 litri che, in modalità a metano, sviluppa una potenza massima di 136 CV (100 kW) da 2750 a 3500 giri/min ed una coppia massima di 350 Nm a 1.500 giri/min. Così alimentato, la versione di Ducato Natural Power esposta sullo stand, raggiunge una velocità massima di 153 km/h; accelera da 0 a 100 km/h in 13,9 secondi; ha una ripresa da 60 a 100 km/h (in 5a marcia) di 10,1 secondi; può superare una pendenza del 21,5%; e, infine, consuma 9,3 kg di metano ogni 100 km.
Questa motorizzazione è stata sviluppata e prodotta da FPT – Fiat Powertrain Technologies: una soluzione che, fin dalle fasi iniziali del progetto, è stata realizzata per il funzionamento a metano adottando numerosi componenti specifici per assicurare la massima affidabilità ed efficienza sia nell’alimentazione CNG sia in quella a benzina.
Il veicolo è configurato per funzionare normalmente a gas naturale, mentre l’alimentazione a benzina interviene quando il gas naturale si sta esaurendo. Proprio in quest’ultima situazione il serbatoio della benzina (15 litri) assicura, in modalità “recovery”, oltre 100 km di autonomia per raggiungere il più vicino distributore di metano.
Le bombole sono ubicate sotto il pavimento, permettendo così di conservare la totale fruibilità del vano di carico. In dettaglio, il sistema di alimentazione è costituito da 5 bombole: due da 50 litri (equivalenti a 8,5 kg cadauna) e tre da 40 litri (equivalenti a 6,8 kg cadauna) per una capacità complessiva di 220 litri (pari a 37,4 kg) che assicurano un’autonomia di 400 km.
Immagazzinato nelle bombole sotto pressione (200 bar nominali a 15°C), il metano fluisce in un'apposita tubazione fino al riduttore/regolatore di pressione che alimenta i 4 iniettori a bassa pressione (circa 7 bar). Questi sono montati sulla testa dei cilindri e azionati dalla specifica centralina elettronica. In caso di esaurimento del metano, la centralina stessa provvede a gestire automaticamente il passaggio all'alimentazione a benzina.


Fiorino Combi Natural Power

Vicino al Ducato Natural Power “sfila” anche un prototipo di Fiorino Combi Natural Power con doppia alimentazione benzina/metano, due sistemi fra loro indipendenti. Il veicolo funziona a metano e solo la fase di avviamento avviene sempre con alimentazione a benzina, con passaggio successivo e automatico all’altro sistema. In questo modo l’impianto di alimentazione a benzina si mantiene efficiente e il suo intervento è richiesto solo quando il gas nelle bombole è prossimo all’esaurimento. È comunque sempre possibile passare da metano a benzina e viceversa in modo manuale, premendo un pulsante posto sulla plancia.
Ideale per il trasporto in ambito cittadino - grazie anche alle sue dimensioni compatte - il nuovo veicolo a minimo impatto ambientale è equipaggiato con un propulsore 1.4 litri a benzina che adotta un sistema Multipoint sequenziale fasato. Peculiarità tecnica, questa, che permette al motore di ottenere, con l’alimentazione a metano, prestazioni paragonabili a quelle dei motori a benzina: la velocità massima è infatti di circa 150 km/h.
Il Fiorino Combi Natural Power garantisce ottima guidabilità: con alimentazione a metano la potenza massima del motore è di 65 CV (48 kW) a 5200 giri/min, mentre la coppia è di 104 Nm a 2600 giri/min. Quando funziona a benzina, le prestazioni del propulsore invece sono rispettivamente 73 CV (54 kW) a 5200 giri/min e 118 Nm a 2600 giri/min. Il Fiorino Combi Natural Power fa registrare minime emissioni: il CO2 è di 136 g/km in modalità metano contro i 164 g/km di quella a benzina.
Il gas naturale è caricato in due bombole d’acciaio, poste sotto il pianale, che hanno una capacità complessiva di 86 litri (pari a circa 15 kg di gas) ed assicurano un’autonomia massima di 300 km grazie ad un consumo di 5 kg/100 km nel ciclo combinato.
In più, il serbatoio della benzina (45 litri) consente di percorrere altri 600 km: in totale, quindi, l’autonomia complessiva è di ben 900 km.
Infine, il Fiorino Combi Natural Power vanta un vano bagagli fruibile e regolare, come nelle versioni diesel e benzina, che si differenzia da queste per la presenza di un supporto piano, rialzato di soli 120 mm, che offre la possibilità di riporre al suo interno piccoli oggetti. Tale supporto caratterizza anche la versione Cargo Natural Power, permettendo così al vano di carico di mantenere per tutta la lunghezza le proprie caratteristiche di planarità.



0 Comments