Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


* * * * -

Hyundai ix35 Fuel Cell, un crossover a idrogeno per la cittą di Copenaghen


Secondo le intenzioni delle autorità locali, Copenaghen entro il 2025 diventerà la prima città a emissioni zero del mondo. Oltre a energia geotermica, impianti eolici e solari, edifici ecosostenibili ed un ulteriore sviluppo del trasporto pubblico, l'ambizioso obiettivo della capitale scandinava guidata dal sindaco Frank Jensen passa anche per il rinnovamento della flotta municipale alla quale si sono di recente aggiunte quindici esemplari di Hyundai ix35 Fuel Cell, la prima auto alimentata idrogeno a essere prodotta in serie.

La versione a idrogeno del crossover coreano, che in Italia rappresenta il best seller della Casa di Seul, è equipaggiata con un motore elettrico da 136 CV che permette di raggiungere una velocità massima di 160 km/h e un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 12,5 secondi. L'abitacolo è dotato di tutti i comfort offerti sul modello con motorizzazioni standard, compreso climatizzatore e navigatore satellitare con schermo touch screen da 7". L'idrogeno vene immagazzinato alla pressione di 700 bar all'interno di due serbatoi collocati nella parte posteriore della vettura che hanno una capacità totale di 5,64 kg e che permettono un'autonomia di 594 chilometri con un pieno di idrogeno, che attraverso le pile a combustibile da 100 kW viene convertito in energia elettrica che viene immagazzinata in batterie da 24kWh.

La tecnologia fuel cell della ix35 Fuel Cell è stata sviluppata dalla stessa Hyundai, che ha avviato le prime attività di ricerca sull'idrogeno per autotrazione già nel 1998. L'assemblaggio viene effettuato nello stabilimento di Usan, in Corea del Sud, dove attualmente vengon prodotti pochi esemplari destinati principalmente a enti pubblici e aziende private, ma dal 2015 secondi i piani del costruttore asiatico i volumi potrebbero già raggiungere le 1.000 unità all'anno.


0 Comments