Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Toyota e Lexus: oltre un milione di ibridi negli USA


priusretroToyota Motor Sales ha superato il milione di vetture ibride vendute negli USA con i marchi Toyota e Lexus. Un risultato straordinario che arriva dopo aver raggiunto in gennaio gli 1,7 milioni su scala mondiale nelle vendite complessive dei veicoli ibridi del gruppo giapponese

sin dalla loro introduzione nel 1997 con la Prius in Giappone. L’antesignana delle vetture spinte da motore a scoppio ed elettrico è sbarcata negli USA nel 2000 e da allora si sono aggiunti cinque modelli: due Toyota (Camry e Highlander) e tre Lexus (LS600h, GS450h e RX400h che tra poco sarà sostituita dalla nuova RX450h).

In arrivo c’è un altro modello ibrido Lexus, la HS 250h presentata all’ultimo Salone di Detroit, ma che è destinato solo al mercato nordamericano. L’identificazione tra ibrido e Lexus proseguirà tuttavia a tappe forzate in tutto il mondo portando entro il 2010 ad avere una versione ibrida per ogni modello e, successivamente, ad avere in gamma solo ibridi. È inoltre sulla rampa di lancio la Toyota Prius di terza generazione che dovrebbe dare un’ulteriore accelerazione nell’ibrido tanto che la Casa giapponese conta di produrne ben 400mila all’anno e consolidare il suo dominio per questa tecnologia nella quale ha creduto per prima.

Per questo entro il 2012 saranno 10 i modelli ibridi presenti nelle due gamme (ne vedremo dunque uno nuovo all’anno). Nel frattempo, nel 2005 la Prius è stato il terzo modello Toyota più venduto negli USA dopo Camry e Corolla con 107mila unità e alla fine del 2008 le vendite totali dal 1997 hanno superato 1,2 milioni, delle quali oltre 700mila solo in America dove TMS ha il 75% del mercato degli ibridi. E pensare che nel 1997 la produzione prevista era di sole mille unità e, all’arrivo della seconda generazione, i piani erano di produrne 12mila all’anno. Alla fine del 2009 sarà invece superata ampiamente la soglia dei 2 milioni.



0 Comments