Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Smog: Milano; dopo EcoPass i portalettere Ecologici


MILANO - Dopo l'ecopass arrivano gli   ecopostini: sono i portalettere di Milano che, nei prossimi   giorni, si muoveranno nella Cerchia dei Bastioni a bordo di   nuovi mezzi ecologici, piu' silenziosi rispetto ai motorini   normalmente usati e soprattutto a basso impatto ambientale per   via della trazione elettrica e ibrida.     I nuovi veicoli, tra quadricicli leggeri, biciclette a   pedalata assistita e un autocarro 'Leone ibrido' (quest'ultimo   in via di sperimentazione per un anno), sono stati presentati da   Poste Italiane, capofila di un progetto europeo denominato   'Green post' di cui fa parte anche PostEurop (associazione   europea degli operatori postali pubblici).


    Voluti dall'azienda italiana per ''continuare il nostro   impegno - ha spiegato Riccardo Sciolti, responsabile dei   trasporti di Poste Italiane - a tutela dell'ambiente'', i nuovi   veicoli andranno a integrare la 'flotta' gia' a disposizione di   Poste Italiane, che solo in Lombardia percorre ogni giorno 23   milioni di chilometri.     Al parco veicoli gia' operativo in centro citta', composto da   133 automezzi Piaggio Liberty a 4 tempi, 45 Ducato Bipower e 27   Doblo' Bipower alimentati a metano e 15 Iveco 60, si   aggiungeranno dieci quadricicli con motore elettrico, quaranta   biciclette elettriche e un autocarro leggero in via di   sperimentazione.     ''L'obiettivo - ha annunciato Sciolti - e' sostituire, entro   l'anno, i 15 furgoni pesanti impiegati per il trasporto della   corrispondenza con questo autocarro cosi' da abbattere   ulteriormente gli inquinanti in citta', riducendo anche   l'impegno economico di Poste Italiane nel pagamento   dell'ecopass''.
 
  

Fonte: http://www.ansa.it




0 Comments