Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Milano: 3 minibus ibridi in servizio nella flotta ATM


bus_ibridoMILANO - Uomini e mezzi insieme per un vero progetto di mobilità sostenibile. Mentre prosegue il rinnovo della flotta con mezzi a basso impatto ambientale, Atm, prima in Italia mette in servizio i minibus ibridi e lancia un corso di Economy-drive per inquinare meno e risparmiare consumi e carburante.



Sono stati presentati oggi i primi 3 minibus ibridi Daily “Ecodriver attualmente in fase di pre-industrializzazione che saranno utilizzati da subito per un programma di “field test”, ovvero di prova su campo, per il servizio a chiamata Radiobus. Per la primavera del 2010 la produzione consentirà di mettere in prova anche un bus da 12 metri. Parallelamente prosegue il rinnovo della flotta: nel 2009 sono in arrivo oltre 300 nuovi mezzi e nel biennio diventeranno oltre 500. L’obiettivo per il 2010 è ridurre del 45% gli ossidi di carbonio, del 90% gli idrocarburi, del 42% gli ossidi di azoto e del 87% il particolato rispetto ai valori del 2006.

“Atm ha deciso di puntare per il futuro sulla tecnologia ibrida. Siamo la prima città d’Italia ad avere in esercizio reale questi mezzi. È importante proseguire in questa direzione ma le case costruttrici devono dare prova di prontezza nel recepire le istanze del mercato - ha dichiarato il presidente e ad di Atm Elio Catania che ha presentato anche il nuovo corso di guida finalizzato a ridurre ulteriormente le emissioni inquinanti e i consumi – I nostri autisti stanno seguendo dei corsi di Economy drive, utilizzando il programma della rivista Quattroruote, per imparare una guida ecologica e soprattutto sicura. Il progetto di “Economy drive” nella fase di sperimentazione effettuata la scorsa estate ha evidenziato un risparmio del 20% del carburante. Abbiamo calcolato, quindi, che con questo stile di guida si ottiene un risparmio annuo di 1, 5 milioni di gasolio, una riduzione di 4,5 tonnellate di CO2, 30 tonnellate per gli ossidi di azoto e di 300 kg di particolato.”

Ora si parte con il corso vero e proprio il prossimo 3 marzo: i primi istruttori Atm andranno “a scuola” sulla pista Quattroruote di Vairano e poi formeranno i loro colleghi conducenti.



0 Comments