Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

C-MAX Energi e C-MAX Ibrida: tutti i dettagli sulle nuove tecnologie Ford


fordFord ha presentato al Salone internazionale dell’auto del Nord America due nuovi veicoli ibridi di ultima generazione, compreso il primo veicolo elettrico ricaricabile. La C-MAX Energi ibrida ricaricabile e la C-MAX Ibrida offrono chilometraggi elevati

, basse emissioni, un design esclusivo e interni flessibili. I punti di forza del modello ibrido ricaricabile e di quello completamente ibrido di terza generazione sono la piattaforma globale Ford per il segmento C, un'apprezzata architettura ibrida con sistema di alimentazione separata, funzionalità di ultima generazione per il sistema informativo del conducente e sistemi di alimentazione avanzati con batterie agli ioni di litio.

“C-MAX Energi e C-MAX Ibrida sono l’ideale per le famiglie che vogliono il massimo da un’auto ibrida”, ha affermato Nancy Gioia, direttore Ford per il programma di motorizzazione elettrica globale. “Grazie alla versatilità degli interni, queste auto si rivolgono ai consumatori attenti all’ambiente che hanno bisogno di spazio”.

Progettata per offrire un risparmio di carburante superiore persino alla Ford Fusion Ibrida, la berlina dai consumi più bassi in America, il modello C-MAX Ibrida è destinato a rafforzare il successo dell’architettura con sistema di alimentazione separata che Ford utilizza negli attuali modelli ibridi, consentendo il funzionamento del veicolo in modalità elettrica con risparmio carburante oltre i 75 Km/h.

I modelli C-MAX Energi e C-MAX Ibrida saranno costruiti insieme alla nuova Ford Focus e alla Focus Elettrica presso lo stabilimento di assemblaggio di Wayne, nel Michigan, dove la produzione è in parte alimentata da uno dei generatori di energia solare più grandi dello stato. I veicoli C-MAX Energi e C-MAX Ibrida venduti in Europa nel 2013 verranno invece costruiti presso lo stabilimento Ford di Valencia, Spagna, a partire dal 2013.

Il vantaggio della ricarica

Pensata per soddisfare i requisiti AT-PZEV (Advanced Technology Partial Zero Emissions Vehicle), C-MAX Energi offre la massima efficienza in termini di consumi associando una batteria agli ioni di litio ad alto voltaggio e il motore a trazione elettrica con un motore a benzina a ciclo Atkinson ad alta efficienza. Il veicolo si affida quindi alla modalità elettrica prima di passare al motore a benzina.

Questo modello ha inoltre un raggio di percorrenza complessiva superiore agli 800 chilometri utilizzando batteria e motore, più di qualsiasi altro veicolo ricaricabile o elettrico ad autonomia estesa. In modalità di mantenimento della carica, la C-MAX Energi offre un risparmio di carburante superiore alla Chevrolet Volt.

In generale, un veicolo ibrido ricaricabile offre diversi vantaggi tra cui:

  • Autonomia ad alimentazione elettrica, perfetta per una guida in città silenziosa e con zero emissioni
  • Potenziale risparmio per il consumatore in termini di energia e costo carburante grazie alla maggiore efficienza rispetto a un’ibrida standard
  • Meno dipendenza dal petrolio, più indipendenza energetica
  • Basso impatto ambientale grazie alla riduzione delle emissioni di gas serra
  • Maggiore utilizzo dell’elettricità da fonti energetiche rinnovabili (ad esempio l’energia eolica e quella solare, laddove disponibili) per la ricarica del veicolo

“Grazie alla modalità di marcia completamente elettrica, i proprietari di un'auto ibrida ricaricabile si recheranno con minor frequenza presso le stazioni di rifornimento”, ha dichiarato Derrick Kuzak, Vice Presidente Ford per la divisione Sviluppo prodotti globali. “Sarà possibile ricaricare comodamente la propria vettura a casa durante la notte senza preoccuparsi del livello di carica elettrica, poiché i modelli ibridi attivano automaticamente l’alimentazione a benzina al momento opportuno”.

Lo sviluppo della prima ibrida ricaricabile di Ford si basa su oltre 320.000 chilometri di collaudi su strada svolti in collaborazione con un consorzio di 10 enti di servizi pubblici, il Dipartimento per l´Energia degli Stati Uniti (DOE), l´Autorità per la Ricerca e lo Sviluppo Energetico dello Stato di New York (NYSERDA) e l´Electric Power Research Institute.

La procedura di ricarica

La C-MAX Energi e la C-MAX Ibrida utilizzeranno sistemi di alimentazione avanzati agli ioni di litio, sviluppati e assemblati internamente da Ford in Michigan. Ogni gruppo è progettato secondo criteri intelligenti per utilizzare quanto più possibile componenti comuni di alta qualità come l’hardware per il controllo di bordo, che vanta prestazioni già collaudate sui veicoli ibridi Ford attualmente in circolazione.

Le batterie agli ioni di litio offrono numerosi vantaggi rispetto alle soluzioni con idruro di nichel metallico (NiMH) che alimentano i veicoli ibridi oggi in circolazione. Nel complesso, hanno dimensioni inferiori del 25-30%, un peso dimezzato che ne agevola l’installazione e possono essere ottimizzate per aumentare la potenza a vantaggio dell’accelerazione o per risparmiare energia in modo da allungare la percorrenza.

La C-MAX Ibrida funzionerà in modo molto simile agli attuali veicoli ibridi, mentre la C-MAX Energi sfrutterà la ricarica quotidiana per massimizzare la percorrenza completamente elettrica. Grazie all’efficienza della batteria compatta, questo modello ibrido ricaricabile effettua una carica completa nel giro di una notte, se collegato a una normale presa di corrente da 120 volt. La ricarica completa di C-MAX Energi permette al conducente di aumentare la percentuale di utilizzo della modalità di guida interamente elettrica, riducendo drasticamente l’uso del motore a benzina. All’accensione, C-MAX Energi attiva la modalità di esaurimento della ricarica, fornendo così l’autonomia in modalità di marcia elettrica. All’esaurimento della batteria o in determinate condizioni si passa alla modalità ibrida di mantenimento della carica, per un risparmio di carburante ottimale e costante.

Per la C-MAX Energi (e la nuova Focus Elettrica) Ford ha chiesto la collaborazione di un fornitore per realizzare una presa di alimentazione standard a cinque punti, ergonomica e pratica da usare ma anche robusta e stilisticamente ricercata. L’impugnatura della presa è in gomma nera opaca, comoda e antiscivolo, mentre l’estremità è rivestita di plastica rigida color bianco lucido. Quando il connettore del cavo è collegato alla porta di carica del veicolo, comodamente posizionata fra la porta del conducente e il passaruota anteriore, si attiva un anello luminoso che compie due giri della presa per confermare l’avvenuta connessione, per poi illuminarsi a quadranti man mano che la ricarica viene completata. Un quadrante illuminato a intermittenza segnala che la ricarica è in corso, mentre i quadranti con illuminazione costante indicano gli stadi di ricarica completati. Quando l’anello è completamente illuminato, la ricarica del veicolo è terminata.

Un’interfaccia più intelligente

Chi siede al volante della C-MAX Energi ha a disposizione un vasto assortimento di sistemi informativi sviluppati per semplificare la gestione del processo di carica, selezionare il percorso più eco-compatibile, controllare in modalità remota la carica del veicolo e le impostazioni, monitorare lo stato di carica della batteria e ottimizzare l’efficienza energetica per incrementare al massimo l’autonomia in modalità elettrica.

Tra i vari strumenti è presente una versione esclusiva della tecnologia di connettività MyFord Touch pensata appositamente per la guida di vetture elettriche che consente di configurare al meglio le informazioni del veicolo, quali ad esempio il livello di carburante, il livello della batteria e il consumo di carburante medio e istantaneo. La nuova funzione MyView del quadro strumenti consente di accedere a un’ulteriore serie di informazioni sul veicolo come il consumo elettrico degli accessori (ad esempio l’impianto di climatizzazione), che incidono sul consumo carburante e sull’autonomia di carica della C-MAX Energi. La funzione di assistenza in frenata (Brake Coach) aiuta il conducente a ottimizzare l’uso delle frenate rigenerative per recuperare l’energia cinetica da restituire alla batteria, riducendo al tempo stesso l’usura dei freni. Esistono due modi per visualizzare il risparmio di carburante a lungo termine: sotto forma di grafico tradizionale o su un innovativo display, con un segnale a foglia di vite che si protende dal lato destro del quadro strumenti. Quanto maggiore è il livello di efficienza raggiunto dal conducente, tanto più le foglie e i tralci si moltiplicano rigogliosi, creando un gratificante effetto estetico che premia l’impegno dell’automobilista. Per sensibilizzare maggiormente il conducente, al termine di ogni tragitto il display mostra la distanza percorsa, i chilometri guadagnati grazie alla frenata rigenerativa, il consumo di carburante (medio e totale) e un punteggio per la frenata rigenerativa.

Nuova applicazione MyFord Mobile

In Nord America, chi possiede una C-MAX Energi può tenere sotto controllo il proprio veicolo anche quando non si trova a bordo. Basta infatti un telefono cellulare o una connessione Internet per utilizzare l’applicazione MyFord Mobile sviluppata da Ford.

Attraverso un’applicazione per smartphone e dal sito Web protetto di Ford, il conducente può servirsi del sistema MyFord Mobile per ricevere informazioni in tempo reale sullo stato del veicolo, compiere operazioni in modalità remota, monitorare l’attuale stato di carica e l’autonomia del veicolo, ricevere una segnalazione quando è necessaria una ricarica, programmare in modalità remota le impostazioni di carica e scaricare i dati del veicolo per analizzarli.

Questa funzionalità consente inoltre di programmare il veicolo in modo da utilizzare la corrente della rete elettrica per riscaldare o raffreddare la batteria e l’abitacolo quando è collegato alla presa. Nelle calde serate estive, ad esempio, è possibile impostare l’auto in modo tale che la mattina seguente, a un orario specificato, la batteria sia completamente ricaricata e l’abitacolo rinfrescato a una temperatura stabilita. E' possibile anche localizzare il veicolo con il GPS, avviarlo in modalità remota e aprire e chiudere le portie a distanza.

Interagendo con MapQuest®, MyFord Mobile può comunicare al conducente l’ubicazione della stazione di ricarica più vicina e di altri luoghi di interesse utilizzando la funzionalità Traffico, indicazioni e informazioni del sistema SYNC. Il sistema di navigazione a bordo fornisce le indicazioni sul percorso stradale. Il conducente può inoltre ricevere notizie aggiornate sulle stazioni di ricarica mediante la funzionalità SYNC TDI collegandosi semplicemente a SYNC Services.

Ricarica conveniente con tecnologia Microsoft

Grazie alla funzione di ricarica conveniente con tecnologia Microsoft, i clienti di una C-MAX Energi in Nord America saranno in grado di ottimizzare il consumo di energia in casa e le prassi di ricarica del veicolo. La ricarica conveniente consente di ridurre la spesa per l’energia elettrica approfittando di fasce orarie ridotte o altre tariffe agevolate.

“Anche se i proprietari di un modello C-MAX Energi non sono obbligati a collegare l’auto alla presa elettrica, potranno comunque decidere di trarre vantaggio dalla guida in modalità elettrica per distanze maggiori, limitando il numero di rifornimenti necessari e le emissioni durante la guida”, ha dichiarato Sherif Marakby, Direttore Ford per i programmi di motorizzazione elettrica e ibrida. “È per questo motivo che i proprietari di C-MAX Energi e C-MAX Ibrida avranno a disposizione un’interfaccia con strumenti intuitivi come la ricarica conveniente che li aiuterà a ottimizzare la capacità del veicolo in modalità elettrica”.

Sistema di alimentazione separata collaudato

La C-MAX Energi e la C-MAX Ibrida sono destinate a consolidare il successo dell’architettura con sistema di alimentazione separata che Ford utilizza negli modelli ibridi attuali, compresi la Ford Fusion Ibrida, che si è aggiudicata il premio MOTOR TREND Car of the Year® per il 2010.

In un ibrido con sistema di alimentazione separata, il motore a benzina e quello elettrico possono funzionare in simultanea o separatamente, al fine di ottimizzare l’efficienza. Inoltre il motore a benzina può funzionare in modo indipendente dalla velocità del veicolo, caricando le batterie oppure alimentando la motricità delle ruote, secondo la necessità. Il motore elettrico è in grado di fornire da solo una potenza sufficiente in condizioni di bassa velocità e a carico ridotto, mentre alle alte velocità entra in funzione il motore a benzina.

Grazie a tale sistema, l’attuale modello della Fusion Ibrida può funzionare in modalità elettrica con risparmio del carburante fino a 75 km/h, ma Ford sta cercando di raggiungere velocità superiori in modalità elettrica per la C-MAX Ibrida e una capacità ancora maggiore per la C-MAX Energi, che avrà il vantaggio di una batteria dalla potenza maggiore.




0 Comments