Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

BMW, Peugeot e Citroën creano una joint venture per le tecnologie ibride


BMW-PSABMW Group e PSA Peugeot Citroën hanno deciso di entrare in una nuova fase della loro collaborazione, firmando un accordo per creare una joint venture 50/50 denominata BMW Peugeot Citroën Electrification.

L’accordo è stato firmato il 1° febbraio da Norbert Reithofer, Presidente del Consiglio di Amministrazione di BMW AG, e da Philippe Varin, Presidente del Consiglio di Amministrazione di PSA Peugeot Citroën. Nell’ottobre del 2010, le due aziende avevano firmato un protocollo d’intesa atto ad espandere la già esistente collaborazione ai sistemi ibridi.

La BMW Peugeot Citroën Electrification si concentrerà sullo sviluppo e sulla produzione di componenti ibride, compresi batterie, macchine elettriche, generatori, elettronica di potenza e caricatori, sviluppando allo stesso tempo software per i sistemi ibridi. Un impegno congiunto nello sviluppo, nella produzione e nell’approvvigionamento di componenti consentirà notevoli economie di scala per entrambe le aziende.

In primo luogo, quest’iniziativa del BMW Group e di PSA Peugeot Citroën mira a sviluppare componenti ibride standard per l’elettrificazione delle loro gamme di veicoli.

L’obiettivo è anche di creare una piattaforma europea aperta su quelle tecnologie che aiuteranno l’industria europea a strutturarsi nel campo dell’ibrido. A tal fine, la joint venture integrerà i fornitori affidando ad essi lavori esterni di sviluppo ed, allo stesso tempo, potrebbe vendere componenti ad altre aziende oltre che ai due azionisti.

Soggetta all’approvazione da parte delle autorità competenti per la concorrenza, la joint venture dovrebbe iniziare le sue attività nel secondo trimestre del 2011.  Le nuove componenti ibride equipaggeranno i veicoli di entrambi i partner a partire dal 2014.

Il management della joint venture, come il resto della forza lavoro, sarà affidato a personale proveniente da entrambe le aziende. Si prevede anche l’assunzione di personale esterno. Le posizioni amministrative chiave saranno condivise in eguale misura tra le due aziende. Wolfgang Güllich, attualmente responsabile della strategia di acquisti del BMW Group, sarà nominato CEO di BMW Peugeot Citroën Electrification e Jean Leflour, attualmente direttore Customer Satisfaction e Quality Planning di PSA Peugeot Citroën, sarà nominato Amministratore Delegato.

“Questa cooperazione ci permetterà di ottenere significative economie di scala nel campo dell’elettrificazione. Essa rappresenta anche un passo importante sulla strada della mobilità sostenibile”, ha detto Norbert Reithofer. “Con questa joint venture, siamo sicuri di sviluppare e di espandere le nostre conoscenze e di costruire un leader europeo nel campo dell’innovazione ibrida per l’automobile”, ha sottolineato Philippe Varin.

BMW Group e PSA Peugeot Citroën cooperano con successo sui motori da diversi anni ed hanno costruito insieme più di 1,8 milioni di unità dal 2006 al 2010. Nel febbraio del 2010, le due aziende hanno convenuto di sviluppare la prossima generazione del motore a benzina 4 cilindri, progettato congiuntamente, motore che soddisferà anche gli standard sulle emissioni EURO 6. Il motore realizzato dai due partner è attualmente montato in diversi modelli dei marchi MINI, Peugeot e Citroën.




0 Comments