Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Una Matiz nuova a 2.900? Ecco come con gli incentivi della Regione Lombardia


Mati_Ecologic_gplCon l’introduzione del contributo regionale a fondo perduto di 3.000 Euro per la sostituzione delle auto più inquinanti (Euro 0 oppure Diesel Euro 1 e 2), i residenti nella zona A1[*] della regione Lombardia

che rientrano nei limiti di reddito stabiliti (v. Tabella 1 e 2 a fondo comunicato) potranno acquistare una Chevrolet Matiz Eco Logic a partire da 2.900 Euro, o una Chevrolet Aveo Eco Logic a partire da 4.400 Euro, grazie alla cumulabilità con gli incentivi governativi.
Oggi per gli aventi diritto è possibile, acquistando Chevrolet Matiz e Aveo, risparmiare ancora di più sia in fase di acquisto, che nell’uso di tutti i giorni, grazie al GPL.

Era impensabile fino a poco tempo fa di poter comperare una vettura nuova 5 porte 5 posti come Matiz a 2900 Euro. Inoltre la leadership tecnologica di Chevrolet nel campo del GPL realizzato direttamente in fabbrica, è un’ulteriore garanzia di qualità. Chevrolet è l’unica Casa ad offrire tutta la gamma con GPL da fabbrica (fase 2). Anche grazie a questa forza Chevrolet nel 2008 in Italia è cresciuta di quota ed è passata dal 1,80% del 2007 al 2,10%. In più nei primi tre mesi del 2009 la crescita di quota e volumi è proseguita raggiungendo i valori record per Chevrolet di 2,45% di quota e 13.177 vetture immatricolate.

Relativamente agli incentivi della Regione Lombardia, questa ha infatti approvato una delibera con la quale stabilisce un contributo regionale per l’acquisto di auto nuove, indipendentemente dalla tipologia di alimentazione (benzina, GPL, metano, elettrica o ibrida), per i soggetti che presentano i requisiti prestabiliti in termini di rottamazione di auto inquinanti, residenza e reddito. Il bando interviene a modificare una precedente delibera regionale già integrata ulteriormente da un’altra, che aveva provveduto a stanziare un ammontare di 25 milioni di Euro per questo scopo.

Il termine del bando è previsto in data 31 dicembre 2009, salvo eventuale proroga; gli incentivi saranno accordati a quanti presenteranno i requisiti richiesti, in ordine di ricezione delle richieste e fino ad esaurimento fondi .

Per poter accedere al contributo è necessario disporre di un Voucher, ottenibile a partire dal 6 aprile 2009 sul sito dell’ACI di Milano (www.acimi.it). Nella domanda si dovranno inserire:

  • i dati anagrafici del richiedente (che sarà anche l’acquirente)
  • il codice fiscale di ogni componente del nucleo famigliare del richiedente, come risultante dallo stato di famiglia
  • l’indicazione dell’eventuale presenza di un componente portatore di handicap psicofisico permanente (art. 3, c. 3, legge 104/92) o con invalidità superiore al 66%, come da certificazione rilasciata da una struttura pubblica
  • l’indicazione del reddito familiare complessivo
  • i dati del veicolo da rottamare (targa, categoria veicolo, direttiva antinquinamento di riferimento – tutti dati ricavabili dalla carta di circolazione; il veicolo può anche essere appartenente a un altro membro del nucleo familiare del richiedente alla data della richiesta del contributo, come risultante dallo stato di famiglia, e provenire anche da successione ereditaria).

In caso di disponibilità di risorse finanziarie, verrà rilasciata online dal sistema, in versione stampabile, la documentazione necessaria per completare l’acquisto convenzionato composta da:

  1. Voucher
  2. Autocertificazione del titolare del Voucher
  3. Ricevuta per il titolare del Voucher

Il Voucher ha durata di 60 giorni (e può essere nuovamente richiesto nel caso non venga sfruttato, sempre che vi siano risorse residue) e può essere fatto valere presso i concessionari che hanno aderito al bando.

L’Automobile Club Milano ha istituito un apposito sportello telefonico informativo per gli utenti in funzione dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12, ai numeri: 02.7745246 / 02.7745282).


Tabella 1 – Massimali per nuclei familiari in assenza di disabili/invalidi

Nuclei senza figli o con tutti i figli maggiorenni e/o con altri familiari a carico

Nuclei familiari con presenza di almeno un figlio minore

N° Componenti


N° componenti

Nucleo con genitore unico

Nucleo con un unico genitore che lavora

Nucleo con due genitori, di cui uno solo lavora

Nucleo con due genitori, entrambi che lavorano

1

20000

1





2

31400

2

35400

39400



3

40800

3

44800

48800

40800

44800

4

49200

4

53200

57200

49200

53200

5

57000

5

61000

65000

57000

61000

6

64000

6

68000

72000

64000

68000

7

71000

7

75000

79000

71000

75000

8

78000

8

82000

86000

78000

82000

9

85000

9

89000

93000

85000

89000

10

92000

10

96000

100000

92000

96000


Tabella 2 – Massimali per nuclei familiari con presenza di almeno un disabile/invalido

Nuclei senza figli o con tutti i figli maggiorenni e/o con altri familiari a carico

Nuclei familiari con presenza di almeno un figlio minore

N° Componenti


N° componenti

Nucleo con genitore unico

Nucleo con un unico genitore che lavora

Nucleo con due genitori, di cui uno solo lavora

Nucleo con due genitori, entrambi che lavorano

1

30000

1





2

41400

2

45400

49400



3

50800

3

54800

58800

50800

54800

4

59200

4

63200

67200

59200

63200

5

67000

5

71000

75000

67000

71000

6

74000

6

78000

82000

74000

78000

7

81000

7

85000

89000

81000

85000

8

88000

8

92000

96000

88000

92000

9

95000

9

99000

103000

95000

99000

10

102000

10

106000

110000

102000

106000

Nel caso di presenza, nel nucleo familiare, di più disabili/invalidi di cui sopra, il tetto di reddito familiare potrà essere determinato partendo dal massimale corrispondente, riferito a ciascuna tipologia di cui alla Tabella 2, applicando al relativo massimale il seguente calcolo: massimale moltiplicato (1 + 0.50 moltiplicato n) dove “n” è il numero di componenti disabili/invalidi oltre il primo, già calcolato dalla Tabella 2 medesima.


Esiste inoltre un secondo bando, valido per tutti i residenti in Lombardia e senza limiti di reddito, che concede un incentivo di 2.000 Euro per l’acquisto di una vettura GPL di cilindrata inferiore a 2000 cc, con rottamazione contestuale di un modello Diesel Euro 0, 1, 2 o 3. Un’opportunità altrettanto interessante in quanto sempre cumulabile con i contributi governativi: in questo caso il costo di Matiz Eco Logic GPL partirebbe da 3.900 Euro e quello di Aveo Eco Logic GPL da 5.400 Euro.

[*] scarica il file .pdf con l’elenco dei comuni lombardi in zona A1
www.acimi.it/ecoincentiviauto_ISEE/pdf/elenco_comuni.pdf




0 Comments