Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

LeasePlan: boom del GPL nelle flotte noleggio ma cresce anche il metano


distributore_gplTante le curiosità ed i numeri presentati dall’ultima indagine dell’Ufficio Studi LeasePlan, relativa alla gestione delle auto aziendali. Il campione molto significativo, è rappresentato dagli acquisti effettuati nel 2009 da LeasePlan Italia

, azienda leader nel settore del noleggio a lungo termine e nella gestione di flotte auto aziendali.  

La Cilindrata

Dopo un 2008 dove il fenomeno del downsizing ha avuto il proprio picco, il 2009 si è chiuso all’insegna di una sostanziale stabilità. Le scelte di acquisto del 2009 infatti, evidenziano una leggera diminuzione della cilindrata media. La quota delle auto al di sotto di 999 cc, passa dallo 0,3% allo 0,5%. Le cilindrate più diffuse nel mercato delle flotte aziendali, quella tra 1.000 e 1499 e quella tra 1500 e 1999, presentano un leggero aumento rispettivamente di 0,5 e 0,4 (dal 37,2% al 37,7% il primo gruppo e dal 53,7% al 54,1% il secondo). Le cilindrate superiori al 1999 passano dall’8,8% al 7,7%.

Alimentazione

Per quanto riguarda i carburanti, la quota del Diesel cresce e passa dall’82% all’88%, mentre il benzina si riduce dal 17% al 10%. Anche in questo caso le scelte dei fleet manager si sono determinate con l’obiettivo dell’ottimizzazione dei costi del carburante. In crescita anche il metano (da 0,6 a 0,9%), l’ibrido (da 0,1 a 0,3%) e il Gpl che ha la migliore performance tra le alimentazioni non tradizionali crescendo dallo 0,2% all’1%. Le soluzioni alternative hanno ancora un peso specifico molto basso nel settore delle flotte, anche a causa della mancata estensione degli incentivi alle auto aziendali che ha fortemente minato i risultati delle alimentazioni più ecologiche.

Consumi

Come per il 2008, continua il fenomeno di consolidamento della composizione per consumi di carburante delle auto acquistate nel 2009. La quota di vetture che consumano meno di 6 litri per 100 km sale infatti dal 36% al 45%, andando a ridurre il peso del segmento contiguo (tra 6 e 7,9 litri per km) che scende dal 55% al 45%. I segmenti oltre i 7,9 litri per km non presentano scostamenti significativi confermando i valori del 2008. Per quanto riguarda i consumi medi dei veicoli acquistati da LeasePlan in base all’alimentazione, per il benzina passiamo da 6,7 a 7 litri per 100 km, mentre il diesel il dato diminuisce di un decimale scendendo dal 6,3 al 6,2 litri per 100 km. Il dato del diesel è particolarmente importante dal momento che le emissioni medie per i veicoli alimentati a gasolio sono inferiori rispetto a quelle dei veicoli a benzina ed il peso di questa tipologia di vetture è superiore all’’88% sul totale degli ordinativi 2009.




0 Comments