Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Grosseto: via i vecchi mezzi inquinati largo alle autovetture ecologiche


Mati_Ecologic_gplGrosseto: La politica ambientale del Comune di Grosseto raggiunge un’altra importante tappa. Il parco auto dell’amministrazione comunale è stato in parte rinnovato con la sostituzione di alcune autovetture.

Si tratta dei mezzi più vecchi (Euro 0, Euro 1) comperati negli anni Ottanta e che, di conseguenza, hanno consumi ed emissioni di gas inquinanti non più in linea con le esigenze attuali.

Sono quindi state acquistate dodici automobili a basso impatto ambientale e con consumi limitati. Nello specifico si tratta di 8 Chevrolet matiz a Gpl e di 4 Fiat Punto 8tutte di colore bianco) alimentate a metano. E non solo. Sono stati “mandati a riposo” anche tre motocicli sostituiti con altrettanti scooter (Liberty Piaggio) più moderni ed ecologici ed è stato acquisita una piccola monovolume elettrica.

“Si tratta – spiega il sindaco, Emilio Bonifazi - di un’operazione di grande portata che guarda, soprattutto, alla salute dell’ambiente e dei cittadini. La qualità dell’aria che respiriamo è un obiettivo primario di questa amministrazione. Rientrano in quest’ottica progetti come gli ecoincentivi per l'acquisto di biciclette e mezzi non inquinanti o per la trasformazione delle autovetture a benzina in veicoli alimentati a Gpl o Bifuel”. Fanno parte di questo disegno anche le rotatorie. “Dal momento del proprio insediamento la giunta ha realizzato e inaugurato 14 rotatorie che, oltre a ridurre di circa il 60% il numero degli incidenti, hanno contribuito a snellire il traffico veicolare. Le auto non stanno, infatti, più ferme agli stop e ai semafori con conseguente diminuzione delle immissioni nell’aria di gas di scarico”. Ma non è finita. Il Comune, certificato di qualità Iso 14001 ed impegnato da anni a combattere l’inquinamento da polveri sottili (Pm 10), ha disposto la chiusura al traffico dei mezzi maggiormente inquinanti per l’area urbana compresa nel primo anello di circolazione intorno al centro storico. Con l’acquisto di veicoli ecocompatibili, l’amministrazione potrà tornare ad utilizzare i propri mezzi anche in aree interdette, contribuendo quindi a migliorare la propria efficienza in termini di risposta ai cittadini.
Sui veicoli sarà collocato il logo, unificato, del Comune.


0 Comments