Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


* * * * *

Ginevra 2016: la gamma Tipo si amplia e adotta il GPL


Il debutto dei due nuovi modelli al Salone di Ginevra completa la gamma Tipo, che rappresenta il ritorno di Fiat nel segmento delle vetture compatte con una offerta semplice e completa nel cuore del mercato: si tratta delle versioni Tipo 5 porte e Tipo Station Wagon.

Dal punto di vista delle dimensioni, il modello a 5 porte è lungo 4,37 metri, largo 1 metro e 79 centimetri e alto 1,50 m, mentre la Station Wagon guadagna 20 cm in lunghezza e tocca i 4,57 m. L'altezza è di 1,51 m grazie alle barre longitudinali di serie sul tetto. Resta invariata la larghezza.
La capacità di carico sotto la cappelliera è ai vertici della categoria: 440 litri per la 5 porte e 550 litri per la Station Wagon, che è caratterizzata da soluzioni innovative che ne massimizzano la flessibilità di utilizzo.

In Italia, la gamma segue una logica semplice e lineare: tre carrozzerie, due allestimenti, tre motori con tre alimentazioni diverse e due tipi di cambio. Nel dettaglio, la berlina, la 5 porte e la Station Wagon saranno disponibili nelle versioni "Easy" e "Lounge". La gamma motori Euro 6 offre soluzioni a gasolio, a benzina e a doppia alimentazione benzina e GPL. Il cambio può essere manuale o automatico a doppia frizione.

1.4 T-Jet da 120 CV bi-fuel

Il brillante 1.4 T-Jet da 120 CV bi-fuel ( benzina/GPL) è un propulsore che si caratterizza per affidabilità, compattezza e bilanciamento ottimale fra guida brillante e costi di esercizio. Espressione concreta del concetto di "downsizing", il motore da 1.4 litri integra soluzioni tecnologiche consolidate.

In dettaglio, il motore bi-fuel da 1,4 litri eroga 120 CV (88 kW) di potenza massima ottenuta a 5.000 rpm e ha una coppia massima di 215 Nm a 2.500 rpm. Ciò garantisce un'elasticità di marcia elevata, un ridotto uso del cambio manuale a sei marce e una risposta grintosa. A ciò contribuisce la ridotta inerzia del turbocompressore che consente di ottenere le massime prestazioni al comando dell'acceleratore, senza i fastidiosi ritardi tipici di questo tipo di motorizzazioni.

L'impiego delle tecnologie più avanzate ha permesso di rispettare la severa normativa Euro6, incrementare l'autonomia disponibile e garantire prestazioni del tutto simili alla versione a benzina a un costo d'esercizio inferiore, grazie all'utilizzo di un carburante più economico rispetto a benzina e diesel.

Il 1.4 GPL Turbo 120 CV è stato progettato per l'integrazione con l'impianto GPL, con l'impiego di materiali e componenti specifici e l'applicazione di una tecnologia dedicata. In particolar modo le sedi valvola e le valvole di aspirazione e scarico sono state riprogettate per ridurre l'usura e ottenere la stessa durata e prestazioni della versione a benzina.


3 Comments

Speriamo non sia lo stesso impianto (come temo) di Giulietta, Mito e Delta, con il problema ai rail che li affligge...

Foto
Nicola Ventura
mar 01 2016 08:31
Credo invece sarà esattamente che lo stesso identico impianto... (by Landi Renzo)
Foto
fabiobologna
mar 01 2016 09:17
... si sonn dimenticati il metano.
VW la farà da ladrona/padrona.