Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Un flotta di motorini elettrici in arrivo per TNT Post Italia


TNT_postTNT Post Italia ha avviato un programma triennale che prevede la totale  sostituzione del parco motorini della flotta aziendale di TNT Post entro  il 2013 con motorini sia elettrici che a ridotte emissioni. L’annuncio  di questo programma    

, che testimonia l’impegno diretto di TNT Post a  favore della mobilità sostenibile, è stato fatto in occasione della  presentazione a Roma del progetto Giro d’Italia Elettrico 2011, di cui  TNT Post è sponsor, da parte dell’associazione Corrente in Movimento. Il  Giro d’Italia Elettrico, al via il prossimo 8 maggio, vedrà un motorino  elettrico con logo TNT Post, insieme ad altri due veicoli a zero  emissione, percorrere le strade della nostra penisola per circa un mese,  allo scopo di sensibilizzare gli abitanti di tante cittadine italiane  sui temi dell’efficienza energetica, dell’energia da fonti rinnovabili e  della mobilità sostenibile.

“Consapevole dell’importanza di limitare le emissioni di CO2  nell’atmosfera, TNT Post Italia ha scelto di  contribuire attivamente  alla realizzazione di progetti di mobilità sostenibile: per questo già  ad inizio 2011 abbiamo intrapreso un programma di rinnovamento della  nostra flotta di motorini sul territorio italiano per il recapito  postale con veicoli in grado di ridurre fortemente o azzerare  completamente le emissioni” - ha dichiarato Luca Palermo, Amministratore  delegato di TNT Post Italia. “Con la partecipazione al bellissimo  progetto di ‘Corrente In Movimento’  siamo convinti di contribuire in  modo efficace alla sensibilizzazione dei cittadini, degli operatori  economici e delle amministrazioni locali sul tema della riduzione  dell’inquinamento da CO2”.



0 Comments