Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Mitsubishi lancia l'auto elettrica che si ricarica con la spina


imievMitsubishi punta sull'auto che si ricarica dalla semplice presa di casa e dà il via alla produzione in serie della i-MiEV, l'utilitaria monovolume ed emissioni zero grazie all'alimentazione elettrica, destinata al mercato di massa interno dall'aprile del 2010.

L'auto, che esteriormente è identica al normale modello a benzina della serie 'ì, debutterà per una ristretta clientela aziendale già dal prossimo luglio al prezzo di 4,59 milioni di yen (oltre 33.000 euro), più del doppio della nuova Prius, l'ammiraglia ibrida di Toyota che il mese scorso ha debuttato con successo sul mercato nipponico.

I responsabili di Mitsubishi, tuttavia, contano di riuscire il prossimo anno a commercializzare la vettura con l'aiuto di forti eco-incentivi fiscali da parte dello Stato, ipotizzando un prezzo finale al pubblico di circa 3,2 milioni di yen (circa 23.000 euro).

Alla base dell'alto costo della vettura, principale tallone d'Achille in un mercato dell'auto ancora in piena crisi, una serie di tecnologie d'avanguardia mai implementate fino ad oggi per un modello commerciale: il motore interamente elettrico utilizza una batteria agli ioni di litio, più compatta ed efficiente - ma anche molto più costosa - delle tradizionali batterie al nichel montate sulle attuali auto ibride.

Pubblicizzata come una delle prime vetture commerciali realmente 'verdì a emissioni zero, la i-MiEV (3,39 metri di lunghezza) è in grado di ospitare a bordo quattro persone: una ricarica completa di energia elettrica - 30 minuti con una speciale presa ad alta velocità o sette ore con una normale spina casalinga da 200 volt - permette, sostiene il costruttore, di percorrere fino a 160 km, mentre la velocità massima dichiarata è di 130 km/h.

La piccola Mitsubishi sarà prodotta in 5.000 esemplari durante l'anno fiscale 2010 e in 15.000 entro il 2011. Il debutto fuori dal Giappone è previsto entro marzo 2010 con 250 unità nei mercati con la guida a destra (tra cui Inghilterra e Hong Kong), mentre nella seconda metà del 2010 è atteso il lancio in Europa della versione con guida a sinistra.

Fonte: http://www.motori24.ilsole24ore.com




0 Comments