Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Lino Banfi testimonal della mobilità elettrica acquista una Citroen C-Zero


C-Zero_BanfiGiovedì 9 febbraio, presso la Concessionaria Citroën Leonori, in occasione di una cerimonia ufficiale, è stata consegnata una CITROËN C-Zero ad un Cliente d’eccezione: l’attore Lino Banfi. Questa operazione s’inserisce nell’ambito  

del progetto sostenuto da Roma Capitale per la mobilità elettrica che ha visto protagoniste, nel mese di ottobre 2011, quattordici CITROËN C-Zero acquistate dalla città per realizzare un ambizioso piano di eco-mobilità urbana.

All’evento di consegna ha presenziato l’Assessore all’Ambiente di Roma Capitale, Marco Visconti, per sottolineare, ancora una volta, come l’unione tra Citroën e la città di Roma s’inserisce nell’ottica di un progetto, destinato ad avere sviluppi nel panorama internazionale della mobilità sostenibile, sensibilizzando l’opinione pubblica verso un nuovo modello, come soluzione concreta ai problemi legati all’inquinamento ambientale.

CITROËN C-Zero è stata acquistata soprattutto da Enti e Aziende e adesso, anche da un privato d’eccezione che, acquistando la vettura, contribuisce, attraverso la sua notorietà e carisma, a sensibilizzare le amministrazioni pubbliche e i cittadini al passaggio alla mobilità elettrica, ponendo l’accento sulla necessità di sviluppare una cospicua rete di infrastrutture ed agevolazioni.

Il simpatico attore di origine pugliese, ma residente a Roma commenta la sua scelta: “con CITROËN C-Zero riacquisto la libertà di circolazione nel centro di Roma, la facilità di parcheggiare con la consapevolezza di non inquinare e quindi di rendere compatibile la mia necessità di mobilità e le esigenze ambientali. Spero che questa scelta sia seguita da enti pubblici, società e cittadini privati, in maniera da rendere la città ancora più vivibile.”




0 Comments