Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

L'autonomia dei veicoli elettrici diventa illimitata con il "Fast-change" di Birò


Biro_matteo_maestriEstrima, azienda italiana che produce e distribuisce il veicolo elettrico più immatricolato d’Italia Birò, annuncia un’importante innovazione per il suo quadriciclo e per l’intero settore della mobilità elettrica, novità che aumenta l’autonomia    

del mezzo: Fast-change, il cambio rapido e fai-da-te delle batterie scariche con un pacco batterie cariche.

Poter sostituire le batterie permette al veicolo di rimettersi in marcia dopo solo 10 minuti –afferma Matteo Maestri, Presidente Estrima- e di percorrere chilometraggi insperati fino a ieri per un mezzo elettrico urbano”.

L’azienda ha studiato e prodotto una variante sui mezzi in commercio che permette di estrarre le 4 batterie di serie e sostituirle con un nuovo pacco batterie carico con il semplice ausilio di un sollevatore meccanico presente in quasi tutte le aziende, come un comune muletto o una piccola gru idraulica. Il vantaggio per i noleggiatori e per le aziende che hanno scelto Birò è immediato: si sostituiscono le batterie e il mezzo è pronto a ripartire senza dover attendere di ricaricarle.

Dopo aver sollevato lo schienale (di serie) e abbassato il blocco sedili che prima era inamovibile, si stacca il connettore che porta energia al mezzo e si estrae il pacco batterie che viene messo sotto carica; contestualmente si inserisce nel vano il nuovo pacco batterie e per circa altri 50 km Birò sarà performante. Tale operazione può essere replicata tutte le volte che si renda necessario, portando l'autonomia a essere praticamente illimitata.

Estrima ha escogitato questo meccanismo tanto semplice quanto pratico e veloce, che permette di effettuare in autonomia tale operazione in modo semplice e sicuro.

Nell’attesa di una cultura di eco mobilità generale che preveda il cambio batterie come servizio pubblico, cambio che nei progetti prevede investimenti importanti per realizzare infrastrutture dedicate, Birò anticipa il mercato e si rivela, ancora una volta, user friendly.


Fast_change_Estrima_Biro_n1 Fast_change_Estrima_Biro_n2 Fast_change_Estrima_Biro_n3 Fast_change_Estrima_Biro_n4
Il cambio della batteria avviene in quattro semplici fasi

Una prima serie di 20 Birò con il cambio batteria facile è stata consegnata a un cliente spagnolo, un’azienda che aveva manifestato la necessità di utilizzare per molte ore il mezzo, e gli ingegneri Estrima sono arrivati alla soluzione meno costosa e più pratica: infatti, la modifica ai sedili per permettere l’estrazione totale delle batterie che pesano circa 130 kg non comporta di certo una spesa importante (il prezzo non è stato comunicato ma sarà contenutissimo). Il pacco batterie al piombo gel è già in listino e il prezzo è di 810 euro + Iva, un costo decisamente basso rispetto ad un blocco di batterie al litio polimeri.

Quali le novità per il settore elettrico? “In realtà nulla è stato inventato -continua Maestri-: anni fa, quando le batterie dei cellulari non duravano che poche ore, molti clienti sostituivano la batteria scarica con una nuova; l’innovazione sta nell’aver trovato una soluzione semplice ed accessibile a tutti senza bisogno di fare alcun investimento in attrezzature dedicate”.

In un mercato fatto di molti progetti utopistici, che la maggior parte delle volte non arrivano mai sul mercato, Estrima punta su un veicolo che ha 2 anni, migliorato in prestazioni ed estetica, rendendolo definitivamente un mezzo adatto tanto al privato quanto al settore dell’industria e del noleggio grazie al nuovo cambio facile.

Resteranno in produzione i Birò tradizionali destinati ai privati che non hanno la necessità di un pit stop durante il giorno: infatti, per l’uso in città è sufficiente ricaricare le batterie alla sera, collegando Birò alla presa di corrente e lasciandolo in carica fino al mattino seguente.

A oggi Estrima ha messo sul mercato circa 750 Birò, distribuiti in Italia e all'estero, riscontrando un forte interesse anche da parte delle aziende più sensibili al tema dell'eco sostenibilità, che hanno visto in Birò un veicolo pratico per muoversi quotidianamente in città e un innovativo canale di comunicazione mobile. Si prevede che con il nuovo sistema Fast-change vi sarà un'ulteriore crescita dell'interesse da parte delle aziende che si configureranno come un canale di vendita sempre più appetibile. Il B2B del noleggio, a sua volta, è attivo in diverse città, tra le quali Torino e Pisa, e l’azienda punta proprio alle città d’arte che più di altre possono trovare nel Birò il mezzo ideale da noleggiare ai turisti i quali potranno visitarle in autonomia e a emissioni zero.




0 Comments