Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pi¨ informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

L'Auto elettrica sarÓ imposta dai cambiamenti di clima


autoelettrica1Roma - ''Quello che non sara' imposto dal   mercato, sara' imposto dai cambiamenti climatici'' e dalla   necessita' di ridurre le emissioni di gas serra e dal risparmio   energetico.    Lo ha affermato Vincenzo Naso

, ordinario di Sistemi energetici   alla facolta' di ingegneria dell'universita' 'La Sapienza'' in   occasione della presentazione di H2Roma, il workshop sulla   mobilita' sostenibile che si terra' a Roma dal 3 al 5 novembre.

Un mercato, quello delle auto elettriche, che, ha osservato il   responsabile del progetto E-mobility di Enel Andrea Zara, ''sta   prendendo forma piano piano'' e per cui serve ''una strategia di   medio-lungo periodo'' (un progetto pilota su Pisa, Roma, Milano   con 100 veicoli in sperimentazione e 400 punti di ricarica).

Enel ha, infatti, in corso un accordo con Daimier con la   convinzione che serva ''un unione con le case automobilistiche''   per sviluppare il mercato e arrivare a soluzioni standard.    Il lavoro maggiore riguarda ''il contatore elettronico che e'   il cuore tecnologico dell'auto elettrica''.

L'essenziale, ha   detto Zara, e' ''sapere dove attaccare la spina'', poi si deve   pensare a potenziare la comunicazione tra rete e veicolo,   sviluppare tecnologie, abbassare i costi della batteria e   ridurre i tempi di un 'pieno'.    Il responsabile del Centro interuniversitario di ricerca e   sviluppo sostenibile Fabio Orecchini ha chiesto che si accorci   la filiera per avere ''un confronto piu' efficace tra ricerca   indipendente e grandi case automobilistiche''.



0 Comments