Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

BMW investe 400 milioni di Euro nello sviluppo di auto elettriche


BMWIl BMW Group sta ampliando il suo stabilimento   nella città tedesca per renderlo il primo impianto in Germania   attrezzato per gestire la produzione in grande scala di auto   elettriche ad emissioni zero. Nel periodo che va fino al 2013, circa   400 milioni di euro saranno investiti

in nuovi edifici e macchinari   nello stabilimento per la costruzione del “Megacity   Vehicle” (MCV), che comporterà la creazione di circa 800   nuovi posti di lavoro. L’ampliamento dello stabilimento è   stato lanciato venerdì dal Cancelliere tedesco Dr. Angela   Merkel e dal Dr. Norbert Reithofer, Presidente del Consiglio di   Amministrazione di BMW AG, insieme al Primo Ministro dello stato   tedesco di Sassonia, Stanislaw Tillich, e dal governatore dello stato   di Washington negli Stati Uniti, Chris Gregoire.

“Nel produrre il Megacity Vehicle in Germania, il BMW Group   dimostra un impegno a favore della Germania come sede hi-tech. Con   questo veicolo, stiamo rivoluzionando il design e la produzione   automobilistica e offrendo ai nostri clienti il primo veicolo   elettrico creato appositamente per le aree urbane. Sarà la   prima automobile del mondo prodotta in grande serie con un abitacolo   realizzato in fibra di carbonio con tecnologia  CFRP , in quanto   un peso minore permette un’autonomia maggiore”, ha   spiegato Reithofer. “Abbiamo deciso di costruire la vettura in   Germania  nel nostro stabilimento di Lipsia – ha aggiunto   Reithofer – il nostro impianto più nuovo e avanzato,   nonché dotato delle strutture più flessibili”.

Compresa la realizzazione di componenti, il BMW Group e la joint   venture costituita con l’SGL Group per la produzione di fibre di   carbonio stanno investendo un totale di 530 milioni di euro nel   progetto. I beneficiari di questi investimenti sono gli stabilimenti   BMW di Lipsia e Landshut e gli impianti della joint venture a   Wackersdorf e a Moses Lake (stato di Washington, USA). Come risultato   di questi investimenti, saranno creati più di 1.000 posti di   lavoro. Lo stabilimento BMW di Dingolfing realizzerà importanti   componenti per il sistema di propulsione e per il telaio dell’MCV.

Una nuova dimensione della sostenibilità

Il BMW Group sta ponendo grande valore sulla sostenibilità   lungo tutta la catena di valori per il veicolo Megacity. Questa   impostazione va ben oltre il funzionamento privo di emissioni del   veicolo stesso. Infatti, per quanto riguarda la produzione, il BMW   Group si è posto anche obiettivi ambiziosi in termini di   protezione dell’ambiente e di conservazione delle risorse   naturali. Per esempio, l’obiettivo dell’Azienda è   di ridurre il suo fabbisogno di energia del 50 percento e di ridurre   il consumo d’acqua del 70 percento per ogni veicolo.   L’azienda punta ad assicurare che il 100 percento   dell’energia che essa consuma deriva da fonti rinnovabili.   Questi numeri si basano su un confronto con i valori attuali della   rete produttiva del BMW Group, che ormai da qualche anno fissa il   benchmark della sostenibilità nel settore automobilistico.

Rafforzamento continuo di competenze nell’area dell’elettromobilità

La BMW ActiveE – basata sulla BMW Serie 1 Coupé –   potrebbe cominciare già nel 2011 ad uscire dalla catena di   montaggio nello stabilimento di Lipsia. Questo veicolo rappresenta il   secondo passo del BMW Group, dopo la MINI E, verso l’entrata in   produzione di serie di un veicolo elettrico privo di emissioni. Le   conoscenze acquisite con MINI E e con BMW ActiveE vengono indirizzate   direttamente nello sviluppo dell’MCV. Tutto ciò significa   che, a partire dal 2011, Lipsia sarà un centro di competenze   per la produzione di auto elettriche all’interno della rete   mondiale del BMW Group. A tal fine, BMW sta anche aumentando, da 40 a   55 unità/anno, il numero di posti da apprendista disponibili a Lipsia.




0 Comments