Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

BMW annuncia il nuovo brand: le elettriche: si chiameranno "i"


BMW_iE’ stato annunciato il nuovo       sub-brand BMW focalizzato sullo sviluppo di   soluzioni per la       mobilità sostenibile. “BMW i   rappresenta una nuova       tendenza della mobilità premium.   Con l’introduzione       di questo nuovo sub-brand    

, il BMW Group   riafferma la propria       leadership come costruttore premium   più innovativo e       sostenibile. I prodotti ed i servizi   sono stati concepiti attorno       ad un approccio rivoluzionario: un   progetto ed uno sviluppo       apposito per una mobilità   premium e sostenibile. E’       un giorno nuovo   dell’industria automobilistica; una nuova       era per la   mobilità individuale. Questo è BMW i       –   Elettrico per nascita” dice Ian Robertson, membro       del   consiglio di amministrazione di BMW AG responsabile vendite e marketing.

Inizialmente, due modelli saranno lanciati sotto il nuovo sub-brand   dal 2013 – la BMW i3 e la BMW i8. Il BMW Group espanderà   inoltre i servizi di mobilità negli anni a venire. Per fare   questo, la società BMW i Ventures è stata fondata nella   città di New York con un investimento complessivo di 100   milioni di dollari americani.

“BMW i offre servizi e vetture futuribili, di design e con un   concetto completamente nuovo di mobilità premium, incentrati   sulla sostenibilità”, spiega Robertson. Il marchio BMW i   comprende veicoli e servizi in sviluppo fin dal 2007 come parte del   project i, un progetto del BMW Group che esplora soluzioni per la   mobilità sostenibile. E’ la risposta del BMW Group al   cambiamento delle necessità della clientela, compresa la   crescente domanda per sistemi di propulsione alternativi, come i   veicoli elettrici o ibridi. Si riscontra un diffuso desiderio nelle   megalopoli di soluzioni che combinano in maniera intelligente i   benefici di diversi concetti di mobilità in un unico pacchetto.

Un concetto rivoluzionario di veicolo

“Con BMW i, stiamo costruendo il successo e la forza del   nostro core brand,” enfatizza Robertson. La BMW i3 –   conosciuta come Megacity Vehicle – sarà la prima vettura   prodotta in serie del BMW Group per la mobilità urbana   alimentata esclusivamente da un motore elettrico. Invece, la BMW i8   è basata sulla Concept Car BMW Vision EfficientDynamics. La sua   tecnologia plug-in hybrid unirà la sportività di una   vettura ad alte prestazioni con i consumi di una piccola automobile.

Entrambi i modelli sono basati sul rivoluzionario concetto di   costruzione conosciuto come architettura LifeDrive. Uno châssis   in alluminio ospita la trasmissione mentre la cellula   dell’abitacolo è formata da una resistente ma   estremamente leggera struttura rinforzata con fibre di carbonio (CFRP).

“Entrambe le vetture sono state progettate in maniera specifica   per i rispettivi sistemi di propulsione alternativi. Noi utilizziamo   un’innovativa architettura e materiali leggeri come il CFRP per   eliminare il peso supplementare delle batterie. Per i nostri clienti   questo si traduce in un piacere di guida superiore con un incremento   significativo dell’autonomia elettrica.” Spiega Klaus   Draeger, membro del consiglio di amministrazione di BMW AG   responsabile per lo sviluppo.

Produzione nello stabilimento di Lipsia della BMW i8

Come la BMW i3, la BMW i8 verrà costruita nello stabilimento   BMW di Lipsia. Circa 400 milioni di Euro sono stati investiti nei   nuovi servizi dello stabilimento e circa 800 posti di lavoro verranno   creati entro il 2013. Sinergie di sviluppo e produzione tra i due   modelli permetteranno l’utilizzo di medesimi componenti per i   motori elettrici, l’elettronica di potenza e le batterie ad alto   voltaggio agli ioni di litio.

Una serie di servizi indipendenti dal veicolo

Una serie di servizi addizionali alla mobilità, che possono   essere utilizzati indipendentemente dal veicolo, sarà un   componente integrato alla BMW i. Questo permetterà la creazione   di un nuova area di business a lungo termine e di attrarre nuovi   clienti verso i marchi del gruppo.

“I requisiti di mobilità stanno cambiando nelle   megalopoli con rapida espansione” aggiunge Ian Robertson,   “il nostro impegno nell’attivare servizi di   mobilità a bordo, come il BMW ConnectedDrive, verrà   espanso significativamente con la BMW i. Amplieremo i nostri servizi   premium per la mobilità. Quello che è realmente   innovativo è che offriremo servizi di mobilità premium   indipendenti dalla vettura. BMW i mira a fornire soluzioni di   mobilità personalizzate attraverso un network integrato di   prodotti premium e servizi premium”. L’attenzione è   rivolta verso soluzioni che incrementano l’utilizzo di parcheggi   esistenti, così come sistemi di navigazione con informazioni   locali, pianificazione di itinerari intermodali e servizi premium di car-sharing.

In aggiunta ai servizi sviluppati internamente, il BMW Group sta   portando avanti collaborazioni con società partner ed   esplorando investimenti strategici di capitale in fornitori di servizi   di mobilità. Con questa finalità, la società BMW   i Ventures ha l’obiettivo di espandere la serie di prodotti e   servizi offerti da BMW i sostenendo fornitori di servizi altamente innovativi.

My City Way, con sede a New York, è la prima società in   cui BMW i Ventures ha investito. Sulla partnership, Ian Robertson   dice, “Sono emozionato di annunciare che abbiamo appena firmato   la nostra prima partnership strategica con My City Way. Come   applicazione, My City Way fornisce agli utilizzatori informazioni sui   trasporti pubblici, disponibilità di parcheggi, e attrazioni   locali per più di 40 città negli Stati Uniti. Altre 40   città si aggiungeranno al lancio globale, incluso Monaco, ovviamente.”




0 Comments