Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Audi sostiene un futuro elettrico e nel 2012 in produzione la sportiva e-tron


Audi_e-tronIl cancelliere tedesco Angela Merkel ha dato il via ai lavori del “National Electric Mobility Platform” iniziativa con cui la Germania si prefigge di diventare uno dei principali mercati per la mobilità elettrica del futuro.

In occasione della cerimonia inaugurale del progetto - che vede la Casa di Ingolstadt attivamente coinvolta - è stata esposta, vicino alla Porta di Brandeburgo, la Audi e-tron: la concept car sportiva a trazione elettrica.

La Audi sta lavorando intensamente al futuro della mobilità. Infatti, tra la fine di quest’anno e l’inizio del 2011 lancerà sul mercato la Q5 hybrid, il primo modello di serie a offrire un motore a benzina combinato a uno elettrico. Una soluzione molto simile è stata mostrata allo scorso Salone di Ginevra sulla concept car A8 hybrid che, con emissioni medie di 144 g/km di CO2, è l’ammiraglia dalle minori emissioni di sempre. Sempre al Salone di Ginevra è stato presentato lo studio Audi A1 e-tron, che testimonia la competenza del Marchio in tema di mobilità elettrica anche nel segmento delle vetture compatte.

Inoltre, alla fine del 2012, la Audi produrrà in piccola serie la e-tron, la sportiva a trazione elettrica presentata al Salone di Francoforte del 2009.

“In futuro i nostri Clienti potranno scegliere tra una vasta gamma di tecnologie” commenta Rupert Stadler, Presidente della Audi AG. “Oltre ai nostri motori TDI e TFSI, altamente efficienti, saremo in grado di offrire le migliori soluzioni possibili in fatto di mobilità elettrica, proponendo sia automobili ibride sia veicoli puramente elettrici”.

“In questa strategia di prodotto il nome “e-tron” giocherà un ruolo importante” continua Rupert Stadler, “proprio come il nome quattro è diventato negli anni sinonimo di trazione integrale, così “e-tron” sarà il nome della mobilità elettrica”.

Nello sviluppare e adottare sistemi alternativi, la Audi sta considerando in quali scenari ciascuna soluzione sarà in grado di dare i migliori risultati. Spiega Michael Dick, Responsabile dello Sviluppo Tecnico alla Audi AG: “Consideriamo l’odierna tecnologia full hybrid come una soluzione perfetta per ridurre i consumi. Certamente, quando saranno richieste maggiori percorrenze in modalità puramente elettrica, gli ibridi di tipo plug-in potranno far valere i loro punti di forza. I veicoli puramente elettrici, invece, saranno la risposta perfetta alle esigenze di mobilità urbana, dove la guida a emissioni zero sarà fondamentale”.

La Audi, inoltre, sta continuando ad approfondire il tema della trazione elettrica generata da fonti di energia quali le celle combustibile e l’idrogeno.

Ogni anno il Marchio dei quattro anelli investe circa 2 milioni di Euro in ricerca e sviluppo, dedicati al miglioramento dei propulsori a combustione interna e al progresso della mobilità elettrica.

Le Audi ibride ed elettriche:

  • Audi e-tron: prototipo sportivo a trazione integrale elettrica presentato al Salone di Francoforte del 2009. Monta quattro motori elettrici per una potenza complessiva di 313 CV e una coppia massima di 4500 Nm.
  • Detroit Showcar Audi e-tron: prototipo a trazione posteriore elettrica, presentata a Detroit 2010. Monta due motori elettrici per una potenza complessiva di 204 CV e una coppia massima di 2650 Nm.
  • Audi A8 hybrid: studio di una variante ibrida della ammiraglia A8, presentato al Salone di Ginevra 2010. È spinto da un 2.0 TFSI da 211 CV abbinato a un motore elettrico da 45 CV e 211 Nm. La potenza complessiva è di 245 CV, mentre la coppia massima raggiunge i 480 Nm. Il consumo medio dichiarato è di 6,4 litri di benzina ogni 100 km, con emissioni medie di CO2 di 144 g/km.
  • Audi A1 e-tron: prototipo di veicolo per le grandi città (Mega City Vehicle) realizzato su base A1. La A1 e-tron è spinta da un motore elettrico da 102 CV alimentato da batterie agli ioni di litio che permettono un’autonomia di 50 km. Un motore Wankel a pistone rotativo, con funzione di range extender, fornisce la corrente elettrica necessaria ad aumentare l’autonomia di altri 200 km. Il consumo teorico medio della A1 e-tron è di 1,9 l/100 km.

Audi partner di Desertec: per essere parte attiva nello sviluppo delle energie rinnovabili, la Casa tedesca ha firmato un contratto col consorzio internazionale “Desertec Industry Initiative”. Tra gli obiettivi principali vi è lo sfruttamento di energia, in modo eco-compatibile, nei deserti del Nord Africa e del Medio Oriente. Spiega Rupert Stadler: “Quando parliamo di mobilità sostenibile intendiamo l’intero bilancio energetico. Le auto elettriche della Audi sfrutteranno energia prodotta in maniera sostenibile e proprio per raggiungere questo risultato stiamo sovvenzionando la costruzione di impianti per lo sfruttamento dell’energia solare e di quella eolica”.




0 Comments